Cronaca

Cadavere trovato a Pontecagnano Faiano, forse è Terenzio D'Aiutolo

Stando a quanto riferito dai carabinieri della compagnia di Battipaglia e dall'ANSA, la sorella avrebbe riconosciuto gli indumenti. Bisogna tuttavia attendere l'esame del DNA

Carabinieri (repertorio)

Ha forse un nome il cadavere rinvenuto ieri mattina in località Sette Bocche a Faiano di Pontecagnano, nei rovi del bosco. Secondo quanto si è appreso dall'ANSA e dai carabinieri della compagnia di Battipaglia si tratterebbe di Terenzio D'Aiutolo, il 53enne la cui scomparsa era stata denunciata dalla famiglia lo scorso 23 agosto. Il comune di Bellizzi aveva anche diramato una nota con una descrizione dell'uomo.

Stando a quanto si è appreso dai militari la sorella dell'uomo avrebbe riconosciuto l'orologio e i pantaloni ritrovati nelle vicinanze del cadavere. Sul caso stanno lavorando i carabinieri della compagnia di Battipaglia, agli ordini del capitano Giuseppe Costa. Tuttavia per avere la certezza che si tratti proprio di Terenzio D'Aiutolo (il cadavere non sarebbe riconoscibile in quanto in avanzato stato di decomposizione, oltre che mutilato di un braccio e del volto) bisognerà attendere l'esame del DNA.

Intanto nel pomeriggio il medico legale eseguirà l'esame autoptico presso l'obitorio del cimitero di Pontecagnano Faiano: sarà fatta chiarezza sulle cause che hanno determinato la morte dell'uomo. Il cadavere era stato rinvenuto ieri da alcuni operai addetti alla pulizia della zona: era privo dei pantaloni, rinvenuti non lontano, indossava gli slip e una camicia o una maglietta ridotta in brandelli dai randagi che sicuramente ne hanno fatto scempio.

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere trovato a Pontecagnano Faiano, forse è Terenzio D'Aiutolo

SalernoToday è in caricamento