rotate-mobile
Cronaca

False assicurazioni tra Salerno e Napoli, sgominata "centrale operativa"

Due perquisizioni eseguite a Napoli hanno portato al sequestro di polizze assicurative false: il tutto è partito da una falsa assicurazione di un camion scoperta nel porto di Salerno

Sedici polizze assicurative false sono state scoperte e sequestrate tra Napoli e Salerno dagli uomini della guardia di finanza del comando provinciale salernitano: un responsabile è stato denunciato all'autorità giudiziaria per falsità in scrittura privata. Tutto ha inizio nel porto di Salerno: i finanzieri sottopongono a controllo di routine i mezzi che sbarcano tra i quali un autocarro sbarcato in città dalla motonave Catania, proveniente dalla Tunisia. Il conducente del mezzo, un cittadino italiano residente in provincia di Napoli, ha quindi esibito un tagliando assicurativo che ha destato sospetti negli uomini delle fiamme gialle.

I finanzieri hanno così avviato delle verifiche scoprendo che il tagliando ed i documenti erano stati falsificati. Sulla base di dichiarazioni fornite dal conducente dell'autocarro la guardia di finanza ha quindi effettuato due perquisizioni a Napoli presso l'abitazione e gli uffici di un incaricato assicurativo, rinvenendo altri 15 certificati assicurativi contraffatti, uguali a quello esibito dal conducente del camion al porto di Salerno, certificati che potevano facilmente essere "piazzati" ad ignari acquirenti: un responsabile è stato quindi denunciato. Proseguono le indagini dei finanzieri, che hanno acquisito inoltre documenti di natura amministrativo - contabile che sarà esaminata dagli investigatori per gli sviluppi fiscali.

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False assicurazioni tra Salerno e Napoli, sgominata "centrale operativa"

SalernoToday è in caricamento