False ricette per comprarsi la morfina: sospeso medico salernitano

Il professionista è originario di Salerno e, fino al mese scorso, lavorava presso il nosocomio “Maria Santissima Addolorata” di Eboli

Un medico dell’ospedale di Eboli, di 47 anni, starà per un anno senza lavoro e senza stipendio. E’ accusato, infatti, di aver falsificato le ricette per comprarsi la morfina. Scoperto dagli investigatori, condannato in tribunale, con la sentenza definitiva è scattato il procedimento disciplinare firmato dal direttore generale dell’Asl di Salerno Antonio Giordano.

Il caso

Il professionista è originario di Salerno e, fino al mese scorso, lavorava presso il nosocomio “Maria Santissima Addolorata”.  L’indagine – riporta Il Mattino - è partita nel luglio del 2015 quando il medico prestava servizio in un ospedale del nord Italia. L’inchiesta dei carabinieri è avvenuta in tempi celeri. Colto in flagranza di reato, il camice bianco venne relegato agli arresti domiciliari. Il processo si è concluso a marzo con la condanna dell’imputato. La sentenza della decima sezione penale del tribunale di Milano è stata trasmessa all’ufficio personale dell’Asl di Salerno. Nel frattempo, il medico era stato trasferito dalla Lombardia all’ospedale di Eboli dove prestava servizio da alcuni mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento