Bidelli emigrati e falsi diplomi, nel mirino finiscono scuole dell'Agro e del Cilento

Lo scandalo ha epicentro in provincia di Salerno, precisamente a Castel San Giorgio. Nel mirino due istituti fantasma che non hanno mai avuto il decreto di riconoscimento di scuola paritaria

Continuano, senza sosta, le indagini sui presunti diplomi falsi utilizzati da bidelli emigrati dalla provincia di Salerno al centro-nord. L’epicentro dello scandalo - riporta Il Mattino - è il comune di Castel San Giorgio. Nel mirino dell’Ufficio scolastico regionale del Veneto, infatti, due istituti fantasma che non hanno mai avuto il decreto di riconoscimento di scuola paritaria autorizzata a rilasciare diplomi di qualifica triennali validi per l’inserimento nelle graduatorie di istituto 2018-2021 del personale Ata comprendete bidelli e assistenti di segreteria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'inchiesta

Si tratta, in particolare, del “De Sanctis” e il “Vanvitelli”.  Ma questo era già noto all’Ufficio scolastico della Campania. A quanto si è appreso ieri, l’amministrazione campana, guidata dalla direttrice generale Luisa Franzese, aveva già indagato su queste scuole accusate di erogare titoli e diplomi non regolari: lo aveva fatto allertando prontamente i presidi del Lazio, della Sardegna e della Puglia.  Sono circa 250 le richieste di verifica titoli giunte da inizio dicembre fino a ieri nelle scuole di Salerno, tra statali e paritarie soprattutto. L’Ufficio scolastico veneto ha messo sotto la lente di ingrandimento anche istituti che hanno perso la parità scolastica come il “Luca Pacio” di Nola e il “Primo Levi” di Agropoli. Su queste scuole sarebbe già piombata la revoca di status di scuola paritaria. Ma il problema è recuperare i titoli emessi dalle scuole esclude dagli elenchi ministeriali. Indagini in corso anche sui titoli rilasciati prima del 2013 dall’Istituto Forcella di Nocera Inferiore, segnalato dall’amministrazione veneto e rimbalzato dalla stampa veneta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento