Falsifica il testamento: 16 mesi di reclusione per un giudice onorario

Per raggiungere il proprio obiettivo non avrebbe esitato ad introdursi all’interno dell’appartamento del lontano parente da poco deceduto, un docente salernitano in pensione

Non avrebbe esitato ad introdursi all’interno dell’appartamento del lontano parente da poco deceduto, un docente salernitano in pensione. Questi i fatti contestati ad un giudice onorario, condannato a 16 mesi di reclusione dal tribunale di Potenza per aver falsificato un testamento. Lo scrive il quotidiano il Mattino oggi in edicola.

Il retroscena

L’uomo è stato condannato ad una pena più alta, in merito all'accusa di falso in scrittura privata. E' stato assolto, invece, dalle ipotesi di reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni e violazione di domicilio. Avrebbe formato un falso testamento olografo per esercitare un preteso diritto ereditario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Pioggia e vento, nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Angri, investito da un treno mentre raggiunge il binario: grave studente

  • Incidente sulla Cilentana, muore Francesco Farro: donati gli organi

  • Incidente in litoranea ad Eboli, auto investe una donna: è morta

  • Travolta da un bus mentre attraversa la strada a Milano: grave maestra salernitana

Torna su
SalernoToday è in caricamento