menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Famiglie con genitori omosessuali: scontro tra La Delfa e il Vescovo

Moretti: "Noi non condividiamo il loro concetto di famiglia: un conto è rispettare i diritti, le scelte e la dignità di una persona, ben altro è accettare la famiglia omosessuale. I figli devono avere una madre e un padre"

"Quella di Famiglie Arcobaleno, l’associazione dei genitori omosessuali e transessuali, non è una festa delle famiglie qualunque ma è la festa di tutte le famiglie", parola degli organizzatori che si preparano all'appuntamento del 3 maggio per "risvegliare e promuovere la riflessione su tematiche che troppo spesso, al Sud come al Nord con poche eccezioni, trovano stupidi imbarazzi, non conoscenza, muri di gomma e porte chiuse". "Pensiamo e speriamo che la partecipazione sarà grandissima: hanno aderito più di cento associazioni e stanno attivamente collaborando al programma della festa per lo meno una trentina di realtà locali, non legate alla causa LGBT ma che avvertono come propria la battaglia per i diritti e le libertà civili, nostre e dei nostri figli. - continuano i promotori - Tutti presteranno gratuitamente il loro servizio e le loro attitudini per la domenica della festa, con laboratori per bambini, spettacoli, concerti e molte iniziative interessanti per piccoli e grandi, lungo l’intera giornata, dalle 10 alle 22. La Festa delle Famiglie si svolge nell’ambito dell’IFED (International Family Equality Day)".

Si terrà il 24 aprile alle 10.30, la conferenza stampa presso la sala del Gonfalone del Comune di Salerno, mentre nel pomeriggio al Teatro Ghirelli è previsto un incontro dibattito dal titolo “Chi sono le famiglie arcobaleno?”. Il programma prosegue il 25 con una serata dedicata ai libri sulla genitorialità delle persone omosessuali e transessuali, con la presenza di Francesca Vecchioni, Samuele Cafasso e Antonella Ossorio. Il 28 aprile, al campus di Fisciano ci sarà la proiezione del film, “Mie care mamme, miei cari papà”, di Viviana di Russo, che lascia la parola ai nostri figli, e il 29 infine una giornata di studio all’Università dal titolo “La questione della cittadinanza per le famiglie arcobaleno”. "A Salerno avremo con noi la senatrice Monica Cirinnà, relatrice del DDL detto delle Unioni Civili, che presto approderà alle camere per la discussione e altri esponenti della politica impegnati sul fronte delle pari opportunità. Il DDL Cirinnà contempla una soluzione che, sebbene non ideale, permette la tutela dei figli nati dalle coppie omosessuali", annuncia Giuseppina La Delfa, presidente delle famiglie Arcobaleno.

Di altro avviso, il vescovo di Salerno-Campagna-Acerno, monsignor Luigi Moretti, come riportato su Metropolis, in un articolo a firma di Domenico Gramazio: "Il concetto di famiglia è uno soltanto. Altrimenti parliamo di altro", ha detto. Sul tema delle coppie omosessuali arriva la presa di posizione netta della Curia salernitana. L'arcivescovo, a margine di una conferenza stampa, ha preso le distanze dalla manifestazione organizzata dall’associazione della docente La Delfa. "Noi non condividiamo il loro concetto di famiglia: un conto è rispettare i diritti, le scelte e la dignità di una persona, ben altro è accettare la famiglia omosessuale. I figli devono avere una madre e un padre. Se parliamo di famiglia io penso alla parola di Dio, dove viene rappresentata da una donna e un uomo ed è finalizzata alla procreazione. Non condivido altri modelli di famiglia se non quello che ho appena descritto. Altre definizioni inquinerebbero, o meglio trasformerebbero, la realtà". Moretti, pur rispettando i rapporti umani, ha chiarito che per la comunità cattolica salernitana la famiglia è quella tradizionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento