Fango e detriti sulla strada tra Ravello e il Valico di Chiunzi: disagi per i pendolari

Tra le 5 e le 6 un’auto è rimasta intrappolata nel fango: i pendolari di Ravello e Scala sono stati costretti a servirsi di percorsi alternativi

foto archivio

Detriti e fango hanno invaso la strada provinciale 1 che collega Ravello con il Valico di Chiunzi, alle prime ore del mattino. La frana si è verificata a Tramonti, dove sono in corso i lavori per la bonifica e messa in sicurezza del fonte montano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le 5 e le 6 un’auto è rimasta intrappolata nel fango: i pendolari di Ravello e Scala sono stati costretti a servirsi di percorsi alternativi per raggiungere l'Agro o il napoletano.  Poco prima delle 10, ad ogni modo, la strada è stata ripulita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Scuole a Salerno, la protesta dei presidi: "Rinviamo l'apertura"

  • Ragazzo senza mascherina perchè autistico, il sindaco di Baronissi: "Ikea gli ha negato l'ingresso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento