Crolla terrazzamento a Maiori: fango sulle case, i turisti disdicono le prenotazioni

Il crollo si è verificato alle spalle della Chiesa del Convento di San Francesco. Dieci famiglie evacuate. Il fango si è staccato dalla parete rocciosa e ha portato a valle pali in legno, pietre

foto archivio

Non c'è pace per la Costiera Amalfitana. Dopo la frana di stamattina a Ravello (che fa il paio con i danni da maltempo registrati in Cilento) tanta paura questo pomeriggio a Maiori, in seguito al crollo improvviso di un terrazzamento agricolo che ha provocato una colata di fango. Una vera e propria ondata di detriti che è caduta a pochi metri dalle abitazioni.

I dettagli

Il crollo si è verificato alle spalle della Chiesa del Convento di San Francesco. Una caduta dall'alto: il fango si è staccato dalla parete rocciosa e ha portato a valle pali in legno, pietre. Tutto è caduto tra le palazzine. Non ci sono feriti ma la situazione resta di serio pericolo.  Tra le conseguenze, l'evacuazione di dieci famiglie residenti in due palazzine. Per precauzione, e' stata disposta l'evacuazione anche per consentire i dovuti accertamenti. Chi non puo' fare rientro nella sua case, ha già trovato una sistemazione per trascorrere la notte. La Costa d'Amalfi è in ginocchio a causa del maltempo. Perciò, il Centro coordinamento dei soccorsi istituito in prefettura a Salerno ha varato un piano urgente di interventi "per garantire le condizioni minime di transitabilita', soprattutto per i mezzi di soccorso"

Le conseguenze

L'Abbac (Associazione di categoria nata per promuovere l'Ospitalità in Campania) esprime preoccupazione per le prenotazioni turistiche saltate. "Siamo preoccupati,  non sono rassicuranti le notizie che ci giungono da alcuni gestori associati che lamentano la cancellazione di prenotazioni per il Capodanno - dichiara il presidente Abbac Agostino Ingenito - Abbiamo chiesto ai nostri iscritti di informarci e al momento il 30% di quelli consultati ci confermano che hanno avuto una cancellazione della prenotazione. Per chi come tanti dei nostri operatori lavora di questi periodi, con costi notevoli in termini di spese riscaldamento, utenze e soprattutto impegno personale, non è affatto facile. Le notizie che si stanno diffondendo non rassicurano gli ospiti che, facilitati dalle opzioni delle piattaforme online stanno cancellando le prenotazioni in Costiera. Non intendiamo fare allarmismi ma diventa difficile rispondere positivamente agli ospiti che i servizi di trasporto pubblico e soprattutto che sono regolari gli accessi stradali. Le immagini delle frane nei vari punti della Costiera non rassicurano i viaggiatori. Ecco perchè speriamo che sia presto ripristinato il tratto stradale provinciale e garantito l’acceso dei veicoli oltre che conferma del trasporto pubblico durante le festività”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Dramma a Baronissi, uomo si suicida in casa: il cordoglio di Valiante

Torna su
SalernoToday è in caricamento