menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase 2, Conte: "Il 25 maggio riaprono le palestre, il 15 giugno cinema e teatri"

"Stiamo affrontando un rischio calcolato - ha aggiunto il premier - nella consapevolezza che la curva epidemiologica potrebbe tornare a salire"

Firmato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il decreto legge sulle riaperture che era stato approvato nella notte da Governo e Regioni. Ora, la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale di sabato 16 maggio.

Parla il premier Conte

"Affrontiamo la fase 2 con voglia di ricominciare ma con prudenza". Dal 18 maggio non ci saranno le autocertificazioni, ma resterà il divieto di assembramenti e distanza di un metro. Raccomandiamo di portare sempre la mascherina, di metterla sempre al chiuso ma anche all'aperto se non c'è possibilità di rispettare le distanze.

Stiamo affrontando un rischio calcolato, nella consapevolezza che la curva epidemiologica potrebbe tornare a salire. I nostri principi rimangono gli stessi, prima di tutto la tutela della vita e della salute dei cittadini, e non sono negoziabili. Ma li dobbiamo declinare diversamente in questa fase". "Stiamo affrontando questo rischio e lo stiamo accettando, altrimenti non potremmo ripartire. Dovremmo aspettare la scoperta del vaccino, ma non ce lo possiamo permettere".

Le riaperture

Il presidente del Consiglio ha ornito date sulle prossime riaperture: dal 25 maggio ripartono palestre, piscine e centri sportivi, mentre dil 15 giugno sarà la volta di teatri e cinema. Per i bambini ''ci sarà un ventaglio di offerte varie a carattere ludico ricreativo''. Secondo l'accordo raggiunto ieri con i governatori le Regioni possono decidere se anticipare o posticipare la data del 15 giugno.

Il testo integrale del decreto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Bonus affitto 2021: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento