Fase 2, scattano i controlli in stazione e terminal bus: sopralluogo del sindaco

Napoli, insieme agli assessori Caramanno e Loffredo, incontra anche i commercianti che oggi hanno riaperto le loro attività. Presto potrebbero tornare anche gli spettacoli all'aperto all'Arena del Mare e al Parco Pinocchio

Il sindaco alla stazione

Il giorno dei controlli, il giorno degli arrivi dal Nord, è cominciato di buon mattino, alla stazione ferroviaria di Salerno. Il primo Intercity proveniente da Roma è giunto nel capoluogo di provincia campano con dieci persone. Da un secondo convoglio, proveniente da Milano con arrivo previsto intorno alle 13.25, sono scese altre dieci persone. Il terzo treno, sempre con circa dieci persone a bordo, sui binari alle 16.25. Scattati all'alba, i controlli disposti sul territorio provinciale di Salerno per contenere il rischio contagi in vista dell'inizio della Fase 2. Presidiata la stazione ferroviaria e il terminal bus di piazza della Concordia per controllare i passeggeri in arrivo e in entrata. Gli agenti della Polizia di Stato, insieme alla Polizia Locale, alla protezione civile e al personale del 118 sorvegliano il varco d'accesso dello scalo ferroviario di piazza Vittorio Veneto, controllando sia le autocertificazioni che la temperatura corporea. All'esterno della stazione e in piazza della Concordia ci sono anche mezzi dell'unità mobile polivalente che potrebbero servire nel caso in cui, su segnalazione dei medici, dovrà essere effettuato il test rapido. Regolare anche il traffico veicolare in città, fatta eccezione per l'ingorgo a Pastena, dopo un incidente stradale che si è verificato all'uscita della tangenziale.

Il sopralluogo

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, insieme agli assessori Mimmo De Maio, Dario Loffredo e Angelo Caramanno, si sono recati dinanzi la stazione ferroviaria centrale per monitorare le operazioni degli arrivi dei treni dal Nord. Subito dopo hanno svolto un breve giro per salutare i gestori di alcune attività commerciali che hanno riaperto (come le pasticcerie “Bassano e “Romolo”) e poi si sono recati in Piazza della Concordia dove è situato il punto di verifica dei viaggiatori degli autobus. Sul posto le pattuglie della Polizia Municipale, la Protezione Civile, l’Humanitas e una postazione mobile del centro radiologico “Verrengia” per conto dell'Asl.

I commenti

Il sindaco Napoli: “Abbiamo curato insieme ad Asl, Questura e Prefettura l'insediamento di verifica. C'è polizia municipale in grande quantità e faremo in modo che quanti vengono dal Nord possano essere subito visitati con scanner termici per verificare la correttezza dei loro spostamenti e comportamenti. Sono tenuti a dichiarare dove vanno ed a mettersi in quarantena volontaria. Tutto questo sarà verificato dagli organi di polizia di stato e municipale. Servirà per dare un tracciamento delle persone che arrivano nella città. Sono indispensabili procedure per fare in modo che il nostro territorio non venga compromesso dopo gli sforzi fatti per mantenere tutto integro. Faccio una considerazione e la rivolgo ai nostri concittadini: fase 2 non vuol dire liberi tutti. Non è che in questo modo abbiamo risolto il virus in Italia. Il virus c'è e continua a circolare. E' solo attenuato dalle misure che sono state prese ma c'è ancora ed è pericolosissimo. Non possiamo compromettere tutto con un atteggiamento di scarsa attenzione e con qualche sciatteria. Bisogna evitare che questo accada. Faremo verifiche quotidiane, abbiamo battuto in lungo e in largo la città ma non c'è esercito che basti se non ci sono consapevolezza e coscienza civile di ciascuno di noi. La palla passa ai cittadini. Noi non siamo responsabili solo della nostra salute e ma anche di quella degli altri". Bisogna distinguere tra quello che è nelle nostre disponibilità e quelle che sono sovraordinate e che dipendono dal livello centrale e regionale. La nostra libertà è limitata e condizionata. Stiamo verificando insieme all'Assessore al commercio se è possibile riaprire i mercati; insieme agli assessori alla mobilità e allo sport stiamo verificando la possibilità di utilizzare piste ciclabili; l'Arena del Mare e il Parco Pinocchio sono i primi spazi all'aperto che ci vengono in mente e che possiamo precettare per spettacoli all'aperto, così da dare una prima e immediata risposta al grido di dolore che proviene dalle associazioni teatrali, culturali. E' un problema che sembra facile da declinare ma difficile da risolvere. Ascolteremo i diretti interessati e cercheremo di realizzare cose coerenti con i nostri ragionamenti".

La mobilità

Sulla mobilità è intervenuto l’assessore De Maio: “Il tpl è uno dei temi più complicati da risolvere in quanto è attivo solo il 60% del servizio ordinario. Dobbiamo trovare modalità alternative per quanto riguarda il grosso apparato e non soltanto degli uffici che già puntano sullo smart working. Stiamo lavorando per evitare concentrazioni di persone nelle ore di punta. Ci sono indirizzi per garantire collegamenti attraverso l’utilizzo delle piste ciclabili. Bisogna assolutamente evitare l’uso eccessivo delle auto”. Sui cantieri che oggi riaprono, come quello di Piazza della Libertà, De Maio ha dichiarato: “Questo stop ha portato ad allungare i tempi. Ma siamo fiduciosi. Anche gli altri cantieri come il bando delle periferie le manutenzioni riprenderanno”. In materia di commercio l’assessore Loffredo ha confermato: “Mi sembra una nuova alba per il commercio. Devo dire che con Romolo e con altri locali c’è stata interlocuzione giornaliera sulle nuove normative. E’ importante far sentire la vicinanza delle istituzioni. Abbiamo già sospeso Tosap e Tasi fino al 31 luglio, in attesa di andare in consiglio comunale per eliminare la Tosap per tutto il 2020. Stiamo aspettando ancora riscontri dal Governo. Vorremmo sdoganare l’idea di concedere gli spazi solo a bar e ristoranti ma anche ad altre attività. E’ giusto puntare sulla flessibilità degli orari di lavoro e sul vivere gli spazi esterni dei locali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento