Cronaca Stadio Arechi

Fashion night for sla global day: 2.720 euro donati all’Aisla onlus

Successo per il Gran galà della solidarietà al Salerno Port Village di Marina d’Arechi Fashion night for Sla global day: 2.720 euro donati all’Aisla onlus I fondi saranno destinati al sostegno del supporto psicologico per i malati e le loro famiglie

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Successo per il Gran galà della solidarietà "Fashion night for Sla global day" al Salerno Port Village di Marina d'Arechi: 2.720 euro donati in beneficenza dagli organizzatori dell'evento di martedì 21 giugno all'Aisla onlus - Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica.
I fondi raccolti - e destinati al sostegno del supporto psicologico per i malati e le loro famiglie - sono il frutto dei proventi dell'iniziativa ai quali si sommano le donazioni che i partecipanti hanno fatto direttamente ai volontari dell'Aisla onlus, presenti con un punto info presso il bar "SemprInPorto".
Nel "Manifesto dei 7 diritti delle persone con Sla", promosso nel corso della Giornata mondiale sulla Sclerosi laterale amiotrofica - al settimo punto - è scritto: "Chi si prende cura di persone affette da Sla ha diritto al miglior supporto possibile, inclusi servizi di assistenza psicologica, anche in caso di lutto, servizi di sollievo e qualsivoglia benefit e diritto offerto dallo Stato".
"Tra i servizi che Aisla onlus offre - ha spiegato Pina Esposito, presidente della Sezione Aisla Salerno-Avellino-Benevento - c'è, appunto, lo "Sportello psicologico". La nostra Sezione ne ha istituito uno presso l'Azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio Ruggi d'Aragona di Salerno. Organizziamo incontri periodici e, spesso, itineranti di aiuto per malati e famigliari seguiti da una psicologa; il supporto psicologico viene fornito anche individualmente a domicilio".
L'evento è stato organizzato dalla gioielleria "Store danielacaggiano" in collaborazione con la Sezione Aisla Salerno-Avellino-Benevento, il ristorante-bar "SemprInPorto" ed i negozi di Torrione: "Fava Emporio Donna", "Fiorista Pasquale Carrella", "Kartìka intimo", "Oreficeria Roma", "Pelletteria Amendola" e "Salvatore Falco Hair&Spa".
"L'iniziativa promossa da questi negozianti di Torrione - ha affermato Dario Loffredo, assessore al Commercio del Comune di Salerno - è lodevole. A loro va il mio plauso e quello del sindaco, Vincenzo Napoli. Ciò che maggiormente mi ha colpito è la capacità di queste attività commerciali di unirsi e fare squadra per sostenere una causa importante: la lotta alla Sla. Per il futuro, il mio assessorato si impegnerà a fare la sua parte, anche dal punto di vista del patrocinio economico, per sostenere iniziative come questa, che coniugano commercio e solidarietà".
La serata - condotta dallo speaker Vincenzo Fernicola - si è aperta con una sfilata di moda: abiti, costumi, gioielli e sandali indossati da splendide ragazze si sono alternati sulla passerella allestita in riva al mare.
"Siamo felici di aver contribuito nel nostro piccolo - ha commentato la marine manager di Marina d'Arechi, Anna Cannavacciuolo - alla ricerca sulla Sclerosi laterale amiotrofica, ospitando gratuitamente la serata di beneficenza. Il mare richiama sensazioni di pace, universalità, unione e sono queste le caratteristiche che siamo felici di poter condividere quotidianamente con i nostri ospiti. E che stasera abbiamo condiviso con quanti hanno voluto, con la loro presenza e il loro tempo, donare una speranza di serenità a chi combatte con la malattia".
Dopo la cena a buffet, si è ballato sino a notte fonda sulle note degli "Aritmia Pianobar".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fashion night for sla global day: 2.720 euro donati all’Aisla onlus
SalernoToday è in caricamento