Favole, jazz, animali nella Villa Comunale: Salerno si fa bella per Luci d'Artista

"Natale significa gioia e le famiglie sono al centro delle nostre iniziative", commenta l'assessore al commercio Dario Loffredo. Spettacoli gratuiti al teatro, proposti la domenica. Inaugurazione di Luci d'Artista in programma il 15 novembre

Foto archivio

Fiabe domenicali e non più di giovedì al Teatro Augusteo, lampadari e simboli natalizi lungo la passeggiata del Corso Vittorio Emanuele, nuovo tema a piazza Flavio Gioia, musica jazz, il coinvolgimento dei mercati rionali ma soprattutto "gioia, accoglienza, apertura alle famiglie - dice l'assessore comunale al commercio Dario Loffredo, perché Natale vuol dire stare insieme". Non è uno slogan: non lo è mai stato e non può esserlo, dopo tre lustri di Luci d'Artista, ormai un timbro, un biglietto da visita. Salerno è pronta a farsi bella e il 15 novembre, giorno del taglio del nastro, proporrà ai visitatori "luci eleganti - prosegue Loffredo - sobrie, piene di simboli natalizi".

I bambini

Natale vuol dire famiglia e l'attenzione per i più piccoli si manifesta anche attraverso le fiabe al teatro Augusteo. "Sono belle, coinvolgenti e gratuite - dice l'assessore - appassionano i bambini ma anche gli adulti perché in ciascuno di noi alberga sempre un po' di fanciullezza. Su impulso delle famiglie, quest'anno cambieremo la collocazione: non più di giovedì ma la domenica, giornata "consacrata" alla famiglia". Si comincia all'inizio di dicembre: "Non meno di sei, sette appuntamenti, stiamo definendo il cartellone degli spettacoli insieme alle compagnie coinvolte". I bambini amano sognare, si appassionano ai grandi temi e ai personaggi intramontabili che hanno tenuto compagnia a tutti. "Non mancheranno le fiabe tradizionali - assicura l'assessore Loffredo - Ci sarà anche Il Re Leone".

Gli animali

A proposito di "Re della foresta", gli animali esotici non mancheranno nella rinnovata scenografia della Villa Comunale. "E' la porta d'ingresso alla città, la nostra prima tappa di uno sfavillante percorso. Ci emozioneremo anche quest'anno. Tutto pensato e creato per le famiglie, per i bambini, per i turisti: ci sarà un grande zoo con tantissimi e grandissimi animali. Luci d'Artista è la festa per la comunità, arrivano persone da ogni parte d'Italia, un'occasione imperdibile di indotto turistico. Non è la festa del Comune - sia chiaro - ma la festa di Salerno e dei salernitani. Tanti commercianti mi hanno chiesto di inaugurare prima del 15 novembre: c'è fermento, c'è interesse misto a curiosità. Tanti negozianti mi hanno fermato, durante una passeggiata sul Corso cittadino".

I lampadari

Non più i limoni, su Corso Vittorio Emanuele ma simboli più sobri e nello stesso tempo eleganti, natalizi. "Ho grande rispetto della moda e dei gusti francesi ma faccio il tifo per i simboli tipicamente natalizi. Sarà bello passeggiare ammirando alberi di Natale e un bel lampadario che pende e quasi accarezza la passeggiata dei turisti e dei salernitani". Nuovo look anche per piazza Flavio Gioia, altra tappa obbligata di Luci d'Artista: "Proporremo qualcosa che parte dal basso per allargarsi verso l'alto, che fa anche da contorno al cielo stellato".

La zona orientale

"Non c'è distinzione tra centro cittadino e periferia, anzi per me non esiste questa demarcazione, perché Salerno va vissuta e osservata nel suo insieme - precisa Loffredo - Le iniziative dello scorso anno, tese al coinvolgimento dei mercati rionali soprattutto nei giorni di vigilia, sono state molto apprezzate dai salernitani. Il mercato è colore, odore, aggregazione: sarà anche quest'anno al centro del nostro programma. Sarà potenziato il jazz, ci saranno tante contaminazioni musicali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

Torna su
SalernoToday è in caricamento