rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Pontecagnano Faiano

Uccide Anna, poi prova a suicidarsi: il retroscena dietro l'arresto dell'ex fidanzato

L'appello su Facebook, del governatore De Luca: "Chiunque si senta in pericolo o sotto minaccia non esiti un attimo a denunciare ed a rivolgersi alla rete antiviolenza. Troverà protezione, solidarietà ed aiuto"

E’ accusato di omicidio premeditato, tentato omicidio e porto abusivo di arma da fuoco A.E, 40 anni, di Pontecagnano Faiano, che, questa mattina, ha ucciso la sua ex fidanzata, Anna Borsa, mentre lavorava in un negozio di parrucchiere. I carabinieri, nella serata di oggi, lo hanno sottoposto a fermo, su disposizione della Procura di Salerno. 

La dinamica dell'omicidio 

Secondo la provvisoria ricostruzione degli inquirenti che sarà sottoposta al vaglio del Gip, il 40enne, intorno alle 9, si era recato all’interno di un salone di parrucchiere, dove aveva esploso diversi colpi di arma da fuoco contro Anna Borsa, anche lei di Pontecagnano, con la quale aveva avuto una relazione per diversi anni, fino allo scorso mese di luglio e che, purtroppo, come è noto è stata ferita mortalmente. L’uomo avrebbe poi rivolto l’arma contro la sua testa, esplodendo un proiettile che, tuttavia, lo avrebbe solo ferito, per poi puntare la pistola contro l’attuale compagno della vittima, A.C., il quale, udendo baccano, era entrato nel salone. Lo stesso A.C., ferito alla spalla, attualmente ricoverato in prognosi riservata presso l’ospedale “Ruggi d’Aragona”. L'omicida, intanto, abbandonando la pistola accanto al corpo esanime di Anna Borsa, era fuggito a bordo di un’auto aziendale, vettura successivamente abbandonata all’interno della ditta di autotrasporti per cui lavorava, nella zona industriale di Salerno.

Il ricovero al Ruggi 

Il comando provinciale carabinieri ha immediatamente attivato un imponente piano di ricerca che ha visto coinvolti oltre 100 uomini, unità cinofili, reparti speciali ed un elicottero, riuscendo ad individuare la possibile direttrice di fuga nel monte Giovi del capoluogo. Alle 14, il giovane è stato individuato all’interno dell’area di sosta dell’autostrada E45 Salerno-Reggio Calabria di San Mango Piemonte. L’uomo, cosciente nonostante il colpo di pistola nel cranio, è stato anche lui condotto in ospedale, dove si trova tuttora ricoverato, in attesa di essere sottoposto ad un intervento chirurgico, piantonato dagli uomini dell’Arma.  

Il cordoglio di De Luca: 

"Profondo dolore per il terribile omicidio di Anna Borsa avvenuto a Pontecagnano Faiano. La giovane donna è stata uccisa dall'ex fidanzato mentre era al lavoro in un salone di bellezza. L'ennesima vittima di una violenza sconcertante ed ancora più inaccettabile. Siamo vicini alla famiglia ed agli amici di Anna ed a tutta la comunità di Pontecagnano Faiano. Ribadiamo l'impegno della Regione Campania contro la violenza sulle donne e di genere.

Chiunque si senta in pericolo o sotto minaccia non esiti un attimo a denunciare ed a rivolgersi alla rete antiviolenza. Troverà protezione, solidarietà ed aiuto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide Anna, poi prova a suicidarsi: il retroscena dietro l'arresto dell'ex fidanzato

SalernoToday è in caricamento