Ferie estive all’Asl di Salerno: la lettera della Fials

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

 Con la presente la scrivente O.S. Fials indente porre l’attenzione su alcune “voci di corridoio” trapelate in seguito a fugaci e presunti incontri tra Direttori di Presidio e Dirigenti dal quale pare essere scaturito un provvedimento che comporterebbe la riduzione o sospensione delle ferie estive per il personale sanitario. Qualora tale decisione fosse fondata, la riteniamo assolutamente inaccettabile. Il periodo di emergenza probabilmente non è ancora del tutto scongiurato, ma la riduzione o la sospensione delle ferie estive riguardanti il personale sanitario è assolutamente inaccettabile ed è l’ennesima evidenza di una totale disorganizzazione e di una carenza di personale cronica che da tempo denunciamo. La fruizione delle ferie, così come previsto dall’art. 33 CCNL 21.05.2018, deve avvenire assicurando al dipendente che ne abbia fatto richiesta il godimento di almeno 15 giorni consecutivi di ferie nel periodo 1 giugno – 30settembre o alternativamente, in caso di dipendenti con figli in età compresa nel periodo dell’obbligo scolastico che ne abbiano fatto richiesta nel periodo 15 giugno – 15 settembre al fine di promuovere la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Tale condizione è insostenibile ed assolutamente irrispettosa nei riguardi di tutto il personale sanitario che, tra mille difficoltà e carenze croniche di organico, ha comunque garantito, con grande senso di responsabilità, soprattutto in questi ultimi mesi di eccezionale emergenza, un impegno straordinario con sacrifici enormi in termini di riposo e stress fisico ed emotivo che ha coinvolto inevitabilmente anche le loro famiglie. Speravamo che l’emergenza fosse almeno servita a far riflettere sull’effettiva necessità, già esistente da prima dell’emergenza Covid-19, di un reale cambiamento, riguardo l’organizzazione del SSR, caratterizzato da evidenti criticità e di un riconoscimento reale e continuativo nei riguardi dei lavoratori di quel settore. In così poco tempo “gli eroi” così venivano definiti da tutti, sono stati improvvisamente dimenticati e abbandonati, tutte le promesse fatte sono state completamente disattese, nonostante abbiano dedicato intere giornate a lottare privi di dispositivi di protezione, rinunciando alle proprie famiglie, mettendo in pericolo la propria vita, lì sempre in prima linea senza mai indietreggiare. Ora, invece, gli vengono anche sospese o ridotte le ferie estive!!! L’O.S. Fials ritiene, a tal proposito, che gli operatori duramente provati per l’emergenza, necessitano quest’anno più che mai di un periodo di riposo che permetta loro un recupero psico – fisico. In virtù di quanto sopra descritto la scrivente auspica un dietrofront immediato di codesta Direzione e che preveda nuove assunzioni in grado di sopperire alle evidenti mancanze che le caratterizzano, nel rispetto dei lavoratori e del loro stato di salute in grande affanno per la questione Covid. In caso contrario invieremo una denuncia/diffida presso l’Ispettorato del Lavoro, per le dovute sanzioni per il mancato smaltimento ferie e mancato riposo biologico con eventuale risarcimento del danno cagionato.

In attesa di un gentile riscontro si porgono distinti saluti

Dirigente Fials Provinciale Segretario Provinciale Generale Delegati RSU FIALS

Carlo Lopopolo Salvatore di Candia Alfonso Napoletano – Carimando Saverio

Mario Marmo – Salvatore Di Candia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento