menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Fuochi d'artificio, ventisette persone ferite tra Salerno e provincia

Il più grave, riferisce l'ANSA, sarebbe un 65enne di Montecorvino Pugliano, ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Battipaglia. Per tutti gli altri prognosi varianti tra i 10 e i 30 giorni. Danni a tre automobili

E' di 27 persone ferite nella notte di Capodanno a Salerno e provincia il bilancio dei feriti a causa dei botti di Capodanno. Lo ha reso noto l'ANSA. Secondo quanto si è appreso il più grave sarebbe un 65enne di Montecorvino Pugliano, ricoverato in prognosi riservata presso l'ospedale "Santa Maria della Speranza" di Battipaglia per gravi ferite ad una mano e ad una gamba, riportate a causa dell'esplosione di un petardo. Secondo quanto riferito a mezzo nota stampa dai carabinieri della compagnia di Battipaglia, agli ordini del capitano Giuseppe Costa, l'uomo, F. D. L. le sue iniziali, avrebbe lanciato il petardo dal balcone di casa ma sarebbe stato investito dallo scoppio, riportando gravi lacerazioni appunto alla mano destra e un trauma da esplosione alla gamba destra. Non sarebbe in pericolo di vita.

SALERNO E SARNO - Tutti gli altri feriti avrebbero una prognosi che varia dai 10 ai 30 giorni di guarigione. Due minorenni, un 17enne di Salerno e un 15enne di Sarno, sono stati medicati per delle ferite. All'ospedale "Ruggi" a Salerno è stata ricoverata una persona nel reparto di oculistica. Per quanto riguarda i danni a cose, sono state danneggiate tre automobili e la saracinesca di una tabaccheria. IN AGGIORNAMENTO.

AGROPOLI - Un uomo di 28 anni, di origini dominicane ma da anni residente ad Agropoli, è rimasto gravemente ferito la notte scorsa nella cittadina cilentana a causa dell'esplosione di un petardo. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, riferisce l'ANSA, l'uomo avrebbe raccolto da terra un petardo inesploso. Dopo pochi istanti il petardo, forse illegale, è esploso tranciandogli di netto un dito. Subito soccorso, è stato dapprima trasportato all'ospedale civile di Agropoli e in seguito trasferito all'Ospedale Pellegrini di Napoli dove è tuttora ricoverato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento