Giallo a Roccapiemonte, indagini a tutto campo sul 49enne ferito alla testa

La pista maggiormente battuta è quella del tentato suicidio. Ritrovata l'arma dalla quale sarebbero partiti i proiettili

Indagini a tutto campo, dopo la notizia del ferimento di M.I. 49enne di Roccapiemonte ferito alla testa da un proiettile, nel suo garage di via Pagano. La pista maggiormente battuta è quella del tentato suicidio. Sull'episodio indaga la Procura di Nocera Inferiore, con delega ai carabinieri di Mercato San Severino che hanno trovato anche l'arma dalla quale sarebbero stati esplosi i proiettili. 

Le indagini

Al momento, tuttavia, non vengono esclusi ancora alcun movente o ricostruzione. Le sue condizioni restano gravi. L'uomo è infatti ricoverato all'Umberto I di Nocera. Accertamenti in corso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Allerta meteo in Campania, i sindaci salernitani chiudono le scuole: ecco i comuni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento