menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentato a Capodanno a Firenze, l'artificiere di Acerno sta meglio

L'agente, originario di Acerno, ha perso una mano ed è rimasto gravemente ferito a un occhio: nei giorni scorsi è stato sottoposto a due interventi chirurgici

E' iniziato il risveglio per Mario Vece, l’artificiere della polizia di Stato rimasto ferito per l’esplosione di un ordigno artigianale la mattina di Capodanno a Firenze. Si tratta di un processo lento. L'agente, originario di Acerno, ha perso una mano ed è rimasto gravemente ferito a un occhio: nei giorni scorsi è stato sottoposto a due interventi chirurgici e si trova ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Cto di Careggi.

Sta rispondendo positivamente alle terapie. Nei prossimi giorni i medici lo sottoporranno a un nuovo intervento di chirurgia maxillo-facciale. Tutti vicini alla sua famiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento