rotate-mobile
Cronaca

Ferragosto in città tra arte, musica, cultura, musei, mare e natura

Numerose le occasioni per gli amanti dell'arte, del mare e del verde che trascorreranno il Ferragosto in città. Musei a porte aperte, spiagge e passeggiate naturalistiche per turisti e salernitani


Arte, mare e cultura: questi gli ingredienti vincenti del Ferragosto salernitano. La giornata più attesa dell'estate, infatti, ha in serbo sorprese e momenti piacevoli anche per chi trascorrerà il 15 agosto in città. Risparmiando ore di traffico e spese che alleggeriscono il portafogli, dunque, i salernitani che non si allontaneranno da casa avranno la possibilità di vivere con gli occhi di un turista la propria città, soffermandosi sulle sue bellezze paesaggistiche e culturali, troppo spesso date per scontato o ignorate.

Resterà aperta per l'intera mattinata, dalle ore 8:30 alle 14, per iniziare, la Pinacoteca provinciale di Salerno che ospiterà, fino al 5 settembre, “Aspetti della cultura napoletana nel Settecento. Viaggio nell’universo dei libri editi a Napoli tra il 1701 e il 1725”, affascinante percorso storico-culturale che rientra in un più ampio progetto sul libro del Settecento dal titolo “La salvaguardia dei Fondi librari per il recupero del patrimonio culturale”. Accessibile al costo di 2 Euro, secondo le tariffe fissate dal consiglio provinciale il 29 luglio, dunque, la Pinacoteca incanterà tutti gli appassionati di arte libraria.

Ingresso gratuito, invece, per il suggestivo Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana che il 15 agosto sarà visitabile dalle ore 9 alle 13. Emozionante, il percorso virtuale in cui potranno tuffarsi i visitatori per riscoprire Salerno al centro del rinascimento scientifico dell’Occidente. Miniature animate fungono da sfondo alla coinvolgente narrazione della tradizione medica salernitana, caratterizzata dal sincretismo culturale del Sud Italia nel Medioevo.

Un'occasione, quindi, per conoscere e valorizzare le risorse che resero grande la nostra terra. A stregare gli amanti dell'arte, inoltre, le opere esposte presso il Museo provinciale della ceramica di Villa Guariglia, a Raito di Vietri sul Mare. Dinanzi ad un panorama mozzafiato, infatti, sarà possibile visitare la singolare galleria, versando una quota d'ingresso pari a 2 Euro.

Sarà accessibile al prezzo di 1 Euro, a seguire, il Museo archeologico provinciale della Lucania occidentale a Padula, aperto dalle ore 8:30 alle ore 17. Ad impreziosire l'inconfondibile fascino della Certosa di San Lorenzo, l’esposizione della raccolta di periodici dell’anno 1861 che incuriosiranno visitatori di tutte le età. Chi sogna di immergersi tra storia e natura, ancora, potrà recarsi presso il Castello Arechi, accessibile al costo di 3 Euro. Il percorso storico-naturalistico e la meravigliosa veduta del Castello non potranno che conquistare cittadini e turisti. Non solo arte e cultura, ma anche natura,  per i salernitani che rimarranno in città a Ferragosto

Prezzi appetibili anche per chi non ha molto da spendere, in particolare, quelli delle spiagge di Torrione e Mercatello, affidate in gestione dal comune di Salerno, rispettivamente, alle cooperative "Lavoro Vero" e "Il verde pino". Per i bagnanti di queste spiagge, infatti, la discesa a mare e gli spogliatoi risultano gratuiti, con la possibilità di noleggiare una sdraio a prezzi convenienti.

Chi all'azzurro del mare preferisce il verde degli alberi, infine, potrà spostarsi nelle ridenti colline che circondano la nostra città, lasciandosi trascinare dalla magia dei boschi picentini, dove alle ore 21 del 15 agosto,  in piazza Umberto di San Cipriano Picentino, si terrà una serata all’insegna della musica tradizionale, moderna e contemporanea. Per chi trascorre il Ferragosto in città, dunque, appare non più un'utopia, ma una realtà, ritrovare svago e refrigerio a due passi da casa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferragosto in città tra arte, musica, cultura, musei, mare e natura

SalernoToday è in caricamento