menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri in festa per il 201° anniversario della fondazione dell’Arma

Nel piazzale antistante alla Caserma, dunque, tutti i militari dei reparti del salernitano, il Colonnello Giulio Pini, alla presenza del Procuratore Corrado Lembo e del sindaco FF di Salerno, Vincenzo Napoli

Festa grande, questa mattina, presso il Comando Provinciale, a Mercatello, in occasione del 201° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Nel piazzale antistante alla Caserma, dunque, tutti i militari dei reparti del salernitano, il Colonnello Giulio Pini, alla presenza del Procuratore Corrado Lembo e del sindaco FF di Salerno, Vincenzo Napoli. A prendere la parola, il Comandante Piermarini che ha fatto sapere come il nucleo cinofili si sia trasferito in uno stabile confiscato alla Criminalità Organizzata che ospita anche la sezione investigativa della Scientifica e il laboratorio per le analisi delle sostanze stupefacenti. "Oggi è la festa di uomini che convivono con il rischio, l'abnegazione e spesso anche in condizioni critiche: il nostro lavoro non si limita a garantire la sicurezza, ma acquisisce fattori umani, aiutando la cittadinanza che chiede il nostro intervento per grandi o piccole problematiche di altra natura". I carabinieri, dunque, offrono anche ascolto ed accoglienza, in un’ottica di piena collaborazione tra il cittadino e le Istituzioni, a tutela delle categorie più deboli e, pertanto, più esposte al rischio di violenze.

Per queste sue peculiarità e per la capillare presenza sul territorio nazionale, l’Arma è considerata dall’opinione pubblica, una solida Istituzione a garanzia della libera e pacifica convivenza, proiettata anche al di fuori dei confini nazionali, dove offre un apprezzato contributo per garantire la sicurezza nelle aree di crisi, operando a fianco delle altre Forze Armate per il consolidamento della pace. Nell’occasione un commosso ricordo è stato rivolto a tutti i Carabinieri caduti in servizio, oggi commemorati alla presenza dei familiari, esempio per chi opera, per continuare nell’adempimento del servizio con rinnovato vigore e costante abnegazione, base su cui rinnovare ogni giorno il solenne patto di fedeltà alle Istituzioni e al popolo italiano, come recita la formula del giuramento prestato all’atto dell’arruolamento.

Un particolare pensiero è stato rivolto all’Associazione Nazionale Carabinieri, che oggi, con i colleghi in servizio, costituisce una memoria storica dei valori e delle attitudini che l’Arma esprime nell’assolvere i suoi compiti quotidiani. Nel corso dell’ultimo anno sono state arrestate circa 1.300 persone e circa 10.000 sono quelle denunciate in stato di libertà. Particolare rilievo hanno assunto, al riguardo, le operazioni portate a termine, anche di recente, dai Reparti dipendenti, mirate sia a proteggere le categorie più esposte (minori, donne, anziani e disabili), sia a garantire la libera convivenza civile tra la popolazione, riducendo sensibilmente l’operatività della criminalità organizzata. A Pagani, intanto, in occasione dell'anniversario della tragica scomparsa del Tenente dell'Arma Marco Pittoni, ucciso nel corso di una rapina all'ufficio postale del centro, si è tenuta una una cerimonia religiosa presso la Chiesa Madre del Corpo di Cristo, per la messa di suffragio. Al termine della celebrazione, è stata deposta una corona d'alloro presso l'ufficio postale di corso Ettore Padovano in ricordo del Tenente.

Nel corso della cerimonia a Salerno sono stati premiati, per essersi distinti in significative operazioni di servizio:

- Cap. Pietro Paolo RUBBO;

- Cap. Rosario BASILE;

- Ten. Saverio CAPPELLUTI;

- Lgt. Giacomo LO CASCIO;

- Lgt. Vincenzo ROSATI;

- Mar.A.s.UPS Enrico CESARANO;

- Mar.A.s.UPS Rosario VIGGIANO;

- Mar.A.s.UPS José Santo ALIANO;

- Mar. Ca. Paolo GALDI;

- Mar. Ca. Alfredo DE CARLO;

- Mar. Ca. Agostino POCOBELLO;

- Mar. Massimo GRADISCA;

- V. Brig. Giuseppe D’ATTILIO;

- V. Brig. Francesco DE ANGELIS;

- V. Brig. Giuseppe IANNONE;

- V. Brig. Gerardo DE SIMONE;

- V. Brig. Maurizio FIORILLO;

- V. Brig. Antonio ROMANO;

- V. Brig. Luigi PACIELLO;

- App. Sc. Luigi ACUNZO;

- App. Sc. Gesuè SACCÀ;

- App. Sc. Armando FRAPPARELLI;

- App. Sc. Antonio BOTTIGLIERI;

- App. Sc. Gennaro LAPRANO;

- App. Sc. Carlo CASTIGLIA;

- App. Giuseppe FASANO;

- App. Carmine CITRO;

- App. Giovanni Domenico NAPOLITANO;

- Car. Sc. Cristiano LODATO.

(Foto di Roberto Junor Ler)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento