menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gioia nell'aria al Duomo: ecco la testimonianza di Chiara Amirante

Grande successo per festa diocesana dei giovani che si è tenuta ieri sera in Cattedrale. Presenti anche il Vescovo e il sindaco

Gioia nell'aria, presso la Cattedrale di Salerno, in occasione della festa diocesana dei giovani che si è tenuta ieri sera. Chiara Amirante, fondatrice e presidente della Comunità Nuovi Orizzonti, accompagnata a Salerno dalla Band di Nuovi orizzonti ha raccontato la sua straordinaria esperienza di vita: “Siamo chiamati alla pienezza della gioia – spiega ai giovani  – Qual è il segreto che colui che è l'amore, Gesù stesso, ci ha dato perché la nostra gioia sia piena? Il Signore della creazione è venuto a dare le risposte che cerchiamo, a rivelarci la strada da percorere. Abbiamo bisogno di vivere il Vangelo della gioia e abbiamo bisogno di testimoniarla". Chiara, laureata in Scienze Politiche all’Università La Sapienza di Roma, all’età di 21 anni affrontò una grave situazione di malattia sperimentando come il Vangelo potesse essere l’unica vera risposta alle aspirazione di ogni cuore umano. Una volta guarita inizò nel 1990 ad andare in strada per rispondere all’emergenza di un imponente disagio sociale proponendo il Vangelo come via di rinascita da qualsiasi situazione che incontrava alla “Stazione Termini”: giovani soli, emarginati, schiavi della droga, dell’alcolismo, nel mercato-schiavitù della prostituzione, implicati in varie forme di devianza e criminalità.

"E' l'amore il segreto per vivere di pace e di eternità. E' Dio la felicità. Non cerchiamola altrove”, ha sottolineato con il suo raggiante sorriso che da sempre la accompagna. Entusiasta l'arcivescovo Luigi Moretti: “Siamo qui per stare insieme e per accogliere la testimonianza di una ragazza che non si è accontentata di vivere la vita come capita, di vivere giorno per giorno. Dà la vita per gli altri e ci dice che avere nella vita grandi aspirazioni è un presupposto per vivere cose belle e grandi”. Poi l'annuncio del presule di indire un sinodo dei giovani della diocesi di Salerno-Campagna-Acerno, un'assemblea di ragazzi che discuta le questioni essenziali per la loro vita e parli alla Chiesa. Don Natale Scarpitta, responsabile del Servizio per la pastorale giovanile e organizzatore della serata, infine, ha esortato i ragazzi: “Portate la gioia di Cristo soprattutto nelle periferie degli emarginati”. Presente anche il sindaco Enzo Napoli che ha ricordato la piena fiducia dell'amministrazione nell'operato delle realtà parrocchiali del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento