rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Via Duomo

Festa della polizia, il discorso del questore Antonio De Iesu

Il questore di Salerno, in occasione delle celebrazioni per i 159 anni del corpo, ha insistito sui temi della "polizia di prossimità" e di "sicurezza partecipata"

Si è svolta ieri presso il duomo di Salerno la festa per i 159 anni della polizia di stato. La prima, in provincia di Salerno, per il "neo" questore Antonio De Iesu, da quando appunto ha assunto l'incarico presso la questura salernitana. Oltre alla lettura del messaggio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano c'è stato l'atteso discorso del questore De Iesu, che ha insistito molto sui concetti, sui temi di "sicurezza partecipata" e "polizia di prossimità", affinchè "il poliziotto, sia nell'attività operativa che nei servizi offerti alla collettività, sia sempre più vicino al cittadino al fine di conquistarne la fiducia, assicurando sostenibili risposte ai suoi bisogni di sicurezza e, nel contempo, stimolandolo ad interagire attivamente con le forze di polizia assumendo sempre più un ruolo da protagonista attivo nel complesso sistema della sicurezza partecipata".

Antonio De Iesu ha quindi delineato quindi gli obiettivi del suo mandato: "Potenziare e migliorare l'attività di controllo del territorio, gestire le problematiche di ordine e sicurezza pubblica e lotta serrata alle organizzazioni camorristiche e ai loro patrimoni".

Dopo l’evento,  il questore di Salerno si è recato presso il Reparto Pediatrico dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, dove sono ricoverati ben 40 bambini, per portare loro la testimonianza della sua personale simpatia e dell'istituzione che rappresenta. Il questore, Antonio De Iesu, ha dato ai bambini matite colorate ed altri doni. L’iniziativa, che è diventata ormai consolidata tradizione negli anni, si pone per obiettivo di alleviare il disagio della degenza per i piccoli pazienti e i loro familiari ed implementare la dotazione tecnico – ricreativa del Reparto, con nuovi mezzi audiovisivi. E’ stato donato un videoproiettore completo di telo e supporti a soffitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della polizia, il discorso del questore Antonio De Iesu

SalernoToday è in caricamento