Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Festa della donna a Scafati, tutto abusivo: furto di energia, lavoro a nero e altre irregolarità

Il titolare dovrà anche rispondere dell'inosservanza al Dpcm sull'emergenza coronavirus, in materia di distanza di sicurezza per gli avventori del locale.

Una serata danzante per festeggiare la "festa della donna", con cena al tavolo, musica e menu a prezzo fisso di 20 euro a persona. Era stata organizzata a Scafati, senza alcuna autorizzazione o licenza, ma era stata pubblicizzata anche tramite i social media. Non l'ha fatta franca, tuttavia, l'organizzatore, grazie alla guardia di finanza di Salerno che ha fatto irruzione all'interno del locale, che sembrava un ristorante a tutti gli effetti, tra personale di cucina, di sala e ben 50 commensali.

Il blitz

Le fiamme gialle di Scafati hanno scoperto pure sette lavoratori a nero. Al proprietario della struttura, oltre alle sanzioni amministrative per il lavoro non regolare, è stata contestata l'illecita somministrazione di alimenti e bevande per un valore di 15mila euro, nonchè il furto di energia elettrica, messo in atto attraverso un sistema di by-pass collegato ai pannelli fotovoltaici per agganciarsi alla rete pubblica, con un danno stimato di circa 7mila euro. Il titolare, infine, dovrà anche rispondere dell'inosservanza al Dpcm sull'emergenza coronavirus, in materia di distanza di sicurezza per gli avventori del locale.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della donna a Scafati, tutto abusivo: furto di energia, lavoro a nero e altre irregolarità

SalernoToday è in caricamento