rotate-mobile
Cronaca

Festa 25 Aprile, i messaggi istituzionali del sindaco Napoli e del presidente Alfieri

Il ricordo in occasione della Festa della Liberazione

In occasione del 25 Aprile, sia il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli sia il presidente della Provincia Franco Alfieri hanno rivolto un messaggio istituzionale alla comunità salernitana che, anche quest'anno, festeggerà la Liberazione con una serie di eventi

Il messaggio del sindaco Napoli:

"Sono felice ed orgoglioso di celebrare insieme a voi il 25 aprile. Questa ricorrenza assume nell'anno che stiamo vivendo un significato speciale. E' l'ottantesimo anniversario dell'inizio della lotta partigiana che determinò il riscatto dell'onore nazionale e la liberazione dell'Italia dalla tirannide nazi-fascista. La lotta partigiana ha contribuito alla rinascita democratica dell'Italia insieme alla Costituzione Repubblicana i cui principi ispiratori videro la luce proprio a Salerno nei giorni in cui la nostra città fu Capitale di un'Italia martoriata dalla guerra civile ma che stava finalmente rialzando la testa. Siamo orgogliosi di questa eredità storica ma al tempo stesso impegnati a realizzare gli altissimi valori democratici ed antifascisti resi sacri dal sangue di coloro che diedero la vita per ridare libertà e giustizia al nostro popolo ed alla nostra nazione.Credo sia questo il significato più vero ed importante del 25 aprile. Il 25 Aprile non è una retorica e sterile celebrazione, un nostalgico ricordo. Guai a noi se cadessimo in questo errore. Il 25 Aprile è sangue vivo, memoria eterna, patto solenne tra liberi e forti affinchè mai più il nostro popolo debba subire il giogo dell'umiliazione tirannica. Badiamo bene tutti e restiamo vigili!  La democrazia ed i valori costituzionali  non sono mai scontati  e conquistati una volta e per sempre. Vanno praticati, difesi e vissuti giorno per giorno come ci ricorda Piero Calamandrei .  "Però, vedete, la costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La costituzione è un pezzo di carta: la lascio cadere e non si muove. Perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile, bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità. Per questo una delle offese che si fanno alla costituzione è l’indifferenza alla politica".   Rendiamo onore ai martiri per la democrazia e libertà. Ribadiamo la gratitudine alle donne ed agli uomini che ogni giorno dedicano la loro vita alla sicurezza delle nostre comunità.  La Salerno democratica ed antifascista urla con forza "Ora e sempre Resistenza. Giustizia, Libertà, Democrazia"

Il ricordo del presidente Alfieri:

"È il 78° anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Questo 25 aprile ci porti a riflettere proprio sulle tante forme di liberazione che dobbiamo perseguire. Innanzitutto dal fascismo che purtroppo ancora serpeggia. Dalle armi e dalle guerre che colpiscono l’intero mondo. Ma anche da altri nemici che ci attaccano più o meno silenziosamente, come per esempio il cambiamento climatico e le disuguaglianze socio-economiche. Sono temi fondamentali che è necessario affrontare subito tutti insieme e che rappresentano, secondo me, una nuova modalità di resistenza. Che sia quindi un 25 aprile di liberazione a partire proprio dai nostri territori. Dobbiamo stringerci intorno alle nostre comunità locali per ridare fiducia alla gente che ha bisogno di prospettive future di pace, di sviluppo economico e sostenibile. Dobbiamo costruire opportunità per i nostri giovani, serenità per le famiglie, rispetto per le donne e servizi efficienti ed efficaci per tutti i cittadini. La Provincia di Salerno si muove in questa direzione. Buon 25 aprile di liberazione a tutti, a nome mio e dell’Amministrazione provinciale di Salerno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa 25 Aprile, i messaggi istituzionali del sindaco Napoli e del presidente Alfieri

SalernoToday è in caricamento