rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Festa di San Demetrio Martire: il programma religioso, al via anche il torneo al Dopolavoro

Il parroco, Don Rosario Petrone: "Sia questa, per tutti noi, occasione di profonda preghiera comunitaria e sincera riflessione cristiana, scegliendo di vivere con il cuore, per scoprire la luce di Dio custodita in ciascuno di noi"

Tutto pronto, per i festeggiamenti in onore del Santo Patrono della chiesa di San Demetrio Martire, in via Dalmazia, guidata dal parroco don Rosario Petrone. Il 22 ottobre, alle ore 19, verrà celebrata la santa messa da don Flavio Manzo, direttore della Caritas Diocesana di Salerno, con la partecipazione dei senza fissa dimora e dei volontari della mensa San Demetrio. A seguire, il 23 ottobre, alla stessa ora, la santa messa officiata da don Antonio Romano, Vicario Episcopale per la Carità, con la partecipazione dei bambini del Catechismo e delle famiglie, mentre il 24 ottobre, ore 10, si terrà la benedizione dei luoghi di ristoro del Dopolavoro Ferroviario e alle ore 11 la santa messa celebrata dal parroco di San Demetrio. Alle ore 19, quindi, la santa messa celebrata da Monsignor Andrea Bellandi, Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, con la partecipazione dei ferrovieri.

Il programma civile

Durante i festeggiamenti, si terrà anche il torneo San Demetrio presso il Dopolavoro Ferroviario, con incontri di tennis, padel e calcetto (Info: 3463650059) e, la sera del 23 ottobre, dopo la messa delle ore 19, la festa comunitaria nel cortile parrocchiale. Tutto si svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid.

L'invito del parroco, Don Rosario Petrone:

In questo particolare momento storico, siamo chiamati a vivere un gioioso momento di festa in onore del nostro Patrono, San Demetrio Martire. Sia questa, per tutti noi, occasione di profonda preghiera comunitaria e sincera riflessione cristiana, scegliendo di vivere con il cuore, per scoprire la luce di Dio custodita in ciascuno di noi. 

Che il nostro Santo Protettore ci aiuti ad accogliere gli altri, supportando chi è nel bisogno, senza neppure accorgerci di farlo e senza rimproverare nessuno di non farlo. Che ciascuno di noi comprenda che, per incontrare Dio, occorre percorrere il proprio cammino con gli occhi pieni d’amore e lo sguardo rivolto verso il Cielo e verso l’altro. Auguri e benedizioni a tutti.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa di San Demetrio Martire: il programma religioso, al via anche il torneo al Dopolavoro

SalernoToday è in caricamento