rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Festeggiamenti in onore di San Demetrio, il Direttore della Caritas: "Amare Dio e i fratelli, cadendo e rialzandosi"

Accolto dal parroco, don Rosario Petrone, don Flavio nella sua omelia ha incoraggiato le opere di carità portate avanti presso San Demetrio, come la mensa domenicale per i senza fissa dimora svolta in collaborazione con la Caritas Diocesana e con la cooperativa sociale Galahad e la sua rete di locali solidali

"Le strade da seguire sono due: amare Dio e amare i fratelli. Le due strade non sono parallele, ma si incrociano.  Da qui la Croce che, attraverso la passione, la morte e la Resurrezione, rappresenta la massima espressione dell'amore di Dio verso ciascuno di noi".

Lo ha ricordato don Flavio Manzo, Direttore della Caritas Diocesana di Salerno che, ieri sera, ha celebrato la santa messa presso San Demetrio Martire, aprendo il triduo in occasione dei festeggiamenti del Patrono della chiesa di via Dalmazia. Accolto dal parroco, don Rosario Petrone, don Flavio nella sua omelia ha incoraggiato le opere di carità portate avanti presso San Demetrio, come la mensa domenicale per i senza fissa dimora svolta in collaborazione con la Caritas Diocesana e con la cooperativa sociale Galahad e la sua rete di locali solidali e come la promozione delle ceramiche della Domus Misericordiae di Brignano che ospita i detenuti per la pena alternativa al carcere. "Camminare nella misericordia e nella carità non esclude cadute - ha sottolineato don Flavio - L'importante è rialzarsi e continuare a percorrere la strada del Bene, amando Dio e i fratelli". A partecipare alla celebrazione, anche alcuni senza fissa dimora a cui il parroco don Petrone ha consegnato alcuni voucher da spendere in una rosticceria.

Ed il programma dei festeggiamenti in onore di San Demetrio Martire continua: oggi, alle 19, la santa messa celebrata da don Antonio Romano, Vicario Episcopale per la Carità, con la partecipazione dei bambini del Catechismo e delle famiglie e, a seguire, un momento comunitario nel cortile parrocchia. Domani, 24 ottobre, ore 10, si terrà la benedizione dei luoghi di ristoro del Dopolavoro Ferroviario e alle ore 11 la santa messa celebrata dal parroco di San Demetrio. Alle ore 19, infine, la santa messa celebrata da monsignor Andrea Bellandi, Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, alla presenza dei ferrovieri.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festeggiamenti in onore di San Demetrio, il Direttore della Caritas: "Amare Dio e i fratelli, cadendo e rialzandosi"

SalernoToday è in caricamento