rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Morti sospette in sala parto: tredici indagati al Ruggi e alla Tortorella

Due donne non sono riuscite a portare avanti la loro gravidanza nello stesso giorno: tredici tra medici e paramedici iscritti nel registro degli indagati e due strutture sanitarie finite nel mirino della procura di Salerno. Lo riporta Il Mattino

Due donne  non sono riuscite a portare avanti la loro gravidanza nello stesso giorno: tredici tra medici e paramedici iscritti nel registro degli indagati e due strutture sanitarie finite nel mirino della procura di Salerno. Lo riporta il quotidiano Il Mattino: le strutture coinvolte sono il San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona e la clinica Tortorella ma le indagini, in un caso, potrebbero allargarsi anche al Santa Maria dell’Olmo di Cava de’ Tirreni.

Per uno dei due casi il pm Roberto Penna ha disposto l’autopsia, affidando al medico legale Giovanni Zotti l’incarico. L’esame è stato eseguito nella mattinata di ieri ma non avrebbe fatto emergere elementi che possano far ritenere colpe mediche, si legge sul Mattino. I cinque indagati, dunque, potrebbero veder archiviata la propria posizione. Il caso in questione è relativo ad una donna della Costiera che ha perso il suo bambino alla 32esima settimana: era andata in ospedale qualche giorno prima perchè non sentiva il battito del bambino. A rincuorarla ci ha pensato una guardia medica dopo averle eseguito un esame. La malcapitata quindi sarebbe stata ricoverata nell'ospedale a Cava de’ Tirreni: poco dopo essere stata dimessa, si sarebbe sentita male ed il marito l’ha riaccompagnata di nuovo a Salerno. Sottoposta a parto indotto, purtroppo, la tragica scoperta: il feto di un kg e 700 grammi era senza vita. Da lì è scattata la denuncia ai carabinieri ed è stata avviata l'inchiesta.

Il secondo caso invece è ambientato nella clinica Tortorella: il pm Cristina Giusti ha per ora iscritto nel registro degli indagati otto persone in attesa di eseguire un esame non ripetibile sul feto che è stato fissato per domani. Non si sa se si tratti di un feto morto o di un neonato che è deceduto subito dopo il parto. Sarà l’esame autoptico a far luce sul dramma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti sospette in sala parto: tredici indagati al Ruggi e alla Tortorella

SalernoToday è in caricamento