menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gigantografia

Gigantografia

I Figli delle Chiancarelle ritrovano la gigantografia rimossa dal Comune: la denuncia

I Figli delle Chiancarelle: "L'amministrazione comunale dimostra ancora una volta di aver nei confronti della storia della città il tatto di Attila e la sensibilità di Gengis Khan"

Hanno ritrovato la gigantografia rimossa dalla sala Giunta del Comune a seguito dei lavori di realizzazione della nuova pavimentazione con la S di Vignelli, i Figli delle Chiancarelle. "La gigantografia, raffigurante una vista dall'alto della città, realizzata nel 1950 dallo studio Parisi, si trova al piano terra del Convento di San Lorenzo, accatastata lì, più che esposta in maniera adeguata e degna", raccontano gli stessi Figli delle Chiancarelle.

"Il reperto è stato recuperato dai dipendenti della Biblioteca dell'Architettura che hanno evitato, grazie alla loro sensibilità, che l’immagine fosse buttata via in seguito ai lavori eseguiti in sala giunta. Gigantografia definita dalla stessa Soprintendenza di Salerno di particolare pregio artistico e tecnico- hanno concluso - L'amministrazione comunale dimostra ancora una volta di aver nei confronti della storia della città il tatto di Attila e la sensibilità di Gengis Khan".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento