menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sagoma

La sagoma

Filiberto Menna "entra di diritto" nel presepe dipinto di Mario Carotenuto

"Non abbiate paura. Continuate, questa è un'opera straordinaria, controcorrente e attuale". E' scritto sulla dedica che Filiberto Menna lascia, tra i primi, sull'albo d'oro dei visitatori del Presepe Dipinto di Mario Carotenuto

“Non abbiate paura. Continuate, questa è un’opera straordinaria, controcorrente e attuale”. E' scritto sulla dedica che Filiberto Menna lascia, tra i primi, sull’albo d’oro dei visitatori del Presepe Dipinto di Mario Carotenuto. Il presepe, come auspicava il critico d’arte “costruttore del nuovo”, è cresciuto: oggi (esclusi gli animali, gli alberi e gli arredi) conta 85 figure, anzi dal 4 gennaio, ben 86, perché il “racconto” si arricchisce di un ulteriore personaggio, Filiberto Menna, che, dice Carotenuto, “vi entra di diritto”.

La scultura lignea -  1,75 di altezza, dipinta con colori acrilici e sagomata dal laboratorio creativo della Bottega -  sarà inaugurata domenica, 4 gennaio, alle 12, presso la Sala San Lazzaro, ai piedi del Duomo, dalla poetessa Bianca Menna/Tomaso Binga, moglie dell’indimenticato intellettuale scomparso nel 1989, e da Angelo Trimarco, presidente della Fondazione Menna Centro Studi di Arte Contemporanea. Non mancherà l’artista, Mario Carotenuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento