rotate-mobile
Cronaca Fisciano

Malata di sclerosi, non può uscire di casa per il passaggio ostruito: autista a processo

Così M. B., 72 anni, proprietario dell’auto, originario di San Severino, per l’episodio del 12 ottobre del 2015, si era guadagnato un decreto penale di condanna, quantificato in una multa di 3375 euro, poi diventata processo dopo un'opposizione

Aveva parcheggiato l’auto davanti all’ingresso dell’abitazione a Fisciano di una persona disabile, ostruendo il passaggio e rendendo impossibile l’operazione di prelievo e trasporto da parte del piccolo bus dell’associazione “La Solidarietà”. Così M. B., 72 anni, proprietario dell’auto, originario di San Severino, per l’episodio del 12 ottobre del 2015, si era guadagnato un decreto penale di condanna, quantificato in una multa di 3375 euro, poi impugnato con opposizione dalla difesa. E ora in attesa del dibattimento davanti al giudice del Tribunale monocratico di Nocera Inferiore

L'aver ostacolato il passaggio del mezzo creò disagi a una ragazza affetta da “sclerosi tuberosi di Bourenville”. L'accusa in questo caso fu di violenza privata. Dopo  la rivendicazione da parte dei familiari della ragazza l'uomo fu denunciato a piede libero, con il racconto dell’episodio ai carabinieri della stazione di Mercato San Severino. Poi l'indagine aperta dal pubblico ministero Ernesto Caggiano della Procura di Nocera Inferiore 

Dopo la conclusione dell’inchiesta era arrivato il decreto di condanna, con la multa che a sua volta aveva sostituito la pena base di 4 mesi di reclusione, con riduzione a tre mesi per attenuanti generiche e l’ulteriore quantificazione a 45 giorni di reclusione. L’ultimo passaggio, con l’opposizione della difesa, ha dato il via libera al processo di primo grado

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malata di sclerosi, non può uscire di casa per il passaggio ostruito: autista a processo

SalernoToday è in caricamento