rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca Fisciano

Bimba giù dalla finestra a Fisciano, la madre difende il marito: "Non era in sè"

L'avvocato Trotta racconta a Il Mattino ciò che le ha riferito la donna dopo l'episodio del 30 ottobre scorso

Difende il marito, la madre della bimba di due anni lanciata lo scorso 30 ottobre dal genitore dalla finestra della loro abitazione di Fisciano.“È sempre stato un padre esemplare, affettuoso con la piccola e con tutta la sua famiglia. Un rapporto ottimo con la figlioletta” è la dichiarazione - rilasciata al quotidiano Il Mattino - dall’avvocato Ersilia Trotta per conto della mamma della piccola.

La difesa

Di una cosa la donna appare sicura: “Il marito, in quel momento, non era in sé”. Al suo legale ha raccontato che quella mattina “non stava bene”. E che quel folle gesto è frutto di un malessere interiore. “Non se lo spiega in altro modo perché - aggiunge l'avvocato Trotta - non c’era alcuna ombra di litigio familiare, c’era un nucleo familiare che viveva in una casa ordinata, accogliente, dove si respirava tranquillità”. Un malessere che sarebbe confermato anche dalla frase pronunciata dall’uomo davanti al Gip: “Ho sentito la voce di Dio che mi ha detto di farlo” parlando di “voci” che sentiva da tempo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba giù dalla finestra a Fisciano, la madre difende il marito: "Non era in sè"

SalernoToday è in caricamento