menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università, stilato accordo per la creazione di un laboratorio di ricerca sulle Smart Cities

Siglata la Convenzione tra l’Università di Salerno e la società NetCom Group per la creazione di un laboratorio, all’interno del campus, dove poter sviluppare attività di ricerca e sviluppo e per preparare gli studenti al mondo del lavoro

Siglata in Ateneo la Convenzione tra l’Università di Salerno e la società NetCom Group per la creazione di un laboratorio, all’interno del campus di Fisciano, dove poter sviluppare attività di ricerca e sviluppo, ma soprattutto preparare gli studenti al mondo del lavoro. Il laboratorio nasce con l’obiettivo di sviluppare le tematiche connesse alle Smart Cities.

L'accordo

«L’accordo sottoscritto con NetCom Group – dichiara il Rettore Vincenzo Loia - fa parte della nostra politica di ricerca e sviluppo nell’ambito dell’innovazione tecnologica e della digital transformation. Le Università sono sedi primarie della ricerca scientifica nazionale ed è nostro compito elaborare e trasmettere criticamente le conoscenze anche promuovendo forme di collaborazione con Istituti extrauniversitari di ricerca. NetCom è uno di questi e il protocollo condiviso ci permetterà di lavorare insieme su uno degli ambiti che ritengo ormai imprescindibile per la società contemporanea: quello delle smart cities». «Il primo passo di questa sinergia – conclude il Rettore - sarà l’attivazione di un laboratorio congiunto, ospitato presso il campus di Fisciano, che condurrà attività di ricerca sulla dimensione dell’Internet of Things e la sua applicazione a scenari reali quali Beni Culturali, Automotive e Social Media, anche tramite la condivisione di strumenti di elaborazione e la sinergica collaborazione con i vari Dipartimenti».

«Siamo un’azienda che appartiene al futuro – afferma il presidente e ad di NetCom Group, Domenico Lanzo - che non dimentica le sue origini e amplifica la capacità creativa del sud con volontà di rendere concrete le soluzioni tecnologiche che il mercato richiede, esaltando qualità professionali innovative». «Utilizzare – aggiunge Lanzo - strutture e mezzi aziendali all’avanguardia con la formazione guidata da un ateneo sono un fiore all’occhiello della nostra regione. Siamo certi che la nascita di questo laboratorio - si rivelerà un percorso virtuoso e proficuo con l’Università di Salerno, anche in prospettiva delle opportunità che si creeranno a breve termine sulla spinta di un mercato affamato di soluzioni creative che il nostro Sud genera copioso».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento