Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Fonderie Pisano: l'appello alla non violenza di Martina Marraffa

Martina ha fatto un appello per evitare altri scontri: "Faccio personalmente appello a tutti i cittadini. Vi supplico di mantenere estrema calma e di non rispondere nè verbalmente nè fisicamente a qualsiasi offesa, nè istigare o favorire atti di violenza"

Continua la protesta davanti i cancelli delle Fonderie Pisano. Martina Marraffa, la ragazza aggredita nella giornata di ieri da alcuni operai, ha passato gran parte della notte presso il pronto soccorso di Salerno per alcuni accertamenti fisici ed, appena dimessa, è tornata a presidiare i cancelli della fonderia. Già nella serata di ieri, infatti, è giunta la nuova nuova tenda che, come commenta la stessa Martina su facebook: "E' più nuova e spaziosa della precedente".

Dopo i ringraziamenti per gli attestati di solidarietà la ragazza ha fatto un appello per evitare altri scontri: "Faccio personalmente appello a tutti i cittadini - ha scritto sulla pagina facebook Presidio Permanente #fonderiepisano - Vi supplico di mantenere estrema calma e di non rispondere nè verbalmente nè fisicamente a qualsiasi offesa, nè istigare o favorire atti di violenza. Questa guerra va combattuta con il cuore e con le prove. Prove che ci sono, incontrovertibili, nella natura e negli atti. Proseguiremo così come abbiamo iniziato: senza violenza". Sempre dalla sua pagina facebook, infine, Martina mostra il nuovo striscione affisso vicino le Fonderie Pisano con su scritto No Guerra tra Poveri ed ha commentato: "Siamo con gli operai. No alla violenza ma solo comprensione e compassione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fonderie Pisano: l'appello alla non violenza di Martina Marraffa
SalernoToday è in caricamento