menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fonderie Pisano

Fonderie Pisano

Fonderie Pisano, i Verdi: "Il problema è più grosso di quel che sembra"

Il referente Flavio Boccia: "Chiederemo agli uffici competenti di chiudere definitivamente oppure di avviare subito la messa in sicurezza dell'azienda"

Dopo il blitz di carabinieri e Arpac, il caso delle Fonderie Pisano torna prepotentemente nel dibattito politico a Salerno. A far sentire la sua voce è ancora una volta il referente provinciale dei Verdi Flavio Boccia: "Finalmente sembra canalizzarsi verso la soluzione richiesta e denunciata da tempo, cioè quella della messa in sicurezza immediata della fonderia o la sua chiusura immediata".

Da tempo i Verdi lanciano l'allarme sulla possibile "strumentalizzazione del problema" e sulle "malattie legate all'inquinamento atmosferico della zona". "Il nostro lavoro - sottolinea Boccia - non lo pubblicizziamo ma lo svolgiamo nelle sedi opportune. Da sempre abbiamo detto che non bisogna parlare della dislocazione dell'azienda in quanto significherebbe non risolvere il problema e si rischierebbe di  portare un'ulteriore guerra tra comitati troppo spesso politicizzati lasciando il problema invariato". Infine annuncia: "Procederemo negli uffici preposti, come facciamo già normalmente, nel chiedere la chiusura immediata della fonderia o la messa in sicurezza in quanto il problema ambientale è più grosso di quello che sembra".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento