rotate-mobile
Cronaca

Fonderie Pisano, la Cassazione boccia la Procura: via libera all'apertura

I giudici della Suprema Corte hanno dichiarato inammissibile il ricorso della magistratura salernitana contro il dissequestro dello stabilimento di via Dei Greci

La Corte di Cassazione ha ritenuto “inammissibile” il ricorso della Procura della Repubblica di Salerno che chiedeva nuovamente la chiusura delle Fonderie Pisano.

La decisione

La Procura salernitana aveva impugnato l’ordinanza di dissequestro dell’impianto, emessa nello scorso maggio dal Tribunale del Riesame. Ma i giudici della Suprema Corte hanno respinto il ricorso contro l’ordinanza che autorizzava le Fonderie a continuare a lavorare come richiesto dal collegio difensivo formato dagli avvocati Guglielmo Scarlato e Lorenzo Lentini. Intanto l’attività allo stabilimento di via Dei Greci è stata sospesa per 45 giorni su disposizione della Regione Campania, ma nel frattempo la proprietà può tirare un sospiro di sollievo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fonderie Pisano, la Cassazione boccia la Procura: via libera all'apertura

SalernoToday è in caricamento