menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La protesta dei lavoratori delle Fonderie Pisano

La protesta dei lavoratori delle Fonderie Pisano

Vertenza Fonderie Pisano, la proprietà ha incontrato i lavoratori

Alla presenza dei sindacati, la famiglia Pisano ha garantito presenza all'incontro del 27 settembre a Roma. Sarà presentato anche un piano di delocalizzazione. Prosegue il presidio

"Assicuriamo la nostra presenza all'incontro che si terrà a Roma, al Ministero dello Sviluppo Economico, il prossimo 27 settembre, e porteremo in quella sede un piano di delocalizzazione delle Fonderie Pisano". Lo hanno comunicato oggi i proprietari dell'azienda ai lavoratori incontrati a Fratte, alla presenza dei sindacati. Durante l'assemblea, Il segretario regionale della Fiom, Amendola (presenti anche Anselmo Botte e Francesca D'Elia), ha definito "strategico e anche cruciale il programma di delocalizzazione per smontare gli alibi di questi mesi che hanno alimentato il clima di altissima tensione e la protesta". A Roma ci sarà anche una delegazione di lavoratori, che nel frattempo proseguiranno la propria lotta e considerano "permanente" il proprio presidio a Fratte. I lavoratori, attraverso i sindacati, hanno anche chiesto all'azienda il ritiro della mobilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento