Caos Fonderie, il Comitato Salute e Vita litiga con Enzo Napoli: "Non sei il nostro sindaco"

La rottura si è consumata a Palazzo di Città, dopo la decisione del Comune di Salerno di non costituirsi parte civile nel processo che comincerà il 10 ottobre. L'Ente ha annunciato che monitorerà la situazione e che si riserva di costituirsi in caso di condanna in sede civile

"L'archietto Vincenzo Napoli non è più il primo cittadino di Salerno. Da oggi in poi il Comitato Salute e Vita non lo chiamerà più sindaco, perché è insensibile al grido di dolore di un'intera comunità. Lavoreremo affinché non possa essere più rieletto". E' un fiume in piena il presidente del Comitato Salute e Vita Lorenzo Forte, intervistato da Salerno Today. Stamattina a Palazzo di Città sono volati gli stracci, durante l'incontro voluto dal Comitato per chiedere al Comune di Salerno di prendere posizione in merito al caso Fonderie Pisano e di costituirsi parte civile nel processo che inizierà il 3 ottobre.

Urla e accuse

Al termine del faccia a faccia, Lorenzo Forte ha sfogato così la propria delusione: "E' rottura totale, siamo in aperto dissenso con il Comune di Salerno. Abbiamo chiesto all'architetto Vincenzo Napoli di motivare la propria scelta e gli abbiamo detto che in questo modo dimostra di schierarsi, cioè di stare dalla parte dei Pisano. Lui ci ha risposto che non è con i Pisano né con i cittadini. Dunque non li rappresenta più e non è più per noi il sindaco di Salerno".

La posizione

Il Comune ha precisato che monitorerà l'evoluzione del processo e che si riserva di costituirsi nel caso in cui, in futuro, dovessero esserci condanne in sede civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'impegno

Il Comune di Salerno si è impegnato a partecipare alla conferenza dei servizi, che era stata precedentemente rinviata, adesso fissata il 10 ottobre. Esprimerà un parere tecnico e chiederà all'Asl di fare altrettanto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Restrizioni per le norme anti-Covid: Sal De Riso chiude i battenti, l'annuncio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento