Fonderie Pisano e morti di tumore, nominati i periti per accertare l'inquinamento

A loro il compito di accertare l'esistenza o meno di un “nesso causale” tra i morti e gli ammalati residenti nella zona e i presunti veleni fuoriusciti in questi anni dall’impianto di via dei Greci

Nella giornata di oggi  sono stati nominati i CTU che dovranno effettuare uno studio epidemiologico inerente al territorio coinvolto dalle emissioni delle Fonderie Pisano per accertare l'esistenza o meno di un “nesso causale” tra i morti e gli ammalati residenti nella zona e i presunti veleni fuoriusciti  in questi anni dall’impianto di via dei Greci.

I nomi

La Procura ha nominato il dottore Cosacci Pisanelli, oncologo presso l’Università di Roma; il professore Giuseppe Vacchiano, medico legale presso l’università “Federico II” di Napoli; il dottore Francesco Forestiere, epidemiologo, Ibim Cnr;  il professore Annibale Biggeri, statistico, medico ed epidemiologo, Cnr; il dottore Daniele Grenchi, chimico ambientale, Arpa Toscana. L’associazione “Salute e Vita”, tramite l’avvocato Fabio Torluccio, ha indicato tre periti di parte: il dottore Luigi Esposito di Napoli (epidemiologo), il dottore Paolo Fierro (dirigente medico dell’ Asl Ospedale del Mare di Napoli- vice presidente nazionale  dell'Associazione Medicina Democratica)  e un tecnico Ambientale, il dottore Marco Caldiroli di Milano (presidente nazionale dell’ Associazione Medicina democratica). Anche la controparte ha individuato una serie di periti di parte .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento del comitato:

“Esprimiamo il nostro apprezzamento per aver deciso finalmente di andare fino in fondo  da parte della Procura, alla ricerca della verità e far luce sulla gravissima situazione, il dramma che vive da decenni l'intera Valle dell'Irno, possiamo definire questa giornata storica perché finalmente tra i periti sono stati individuati anche degli Epidemiologi così come fatto per Taranto, abbiamo piena fiducia nella Magistratura e dopo aver chiesto in vano che tale studio fosse realizzato all'ASL di Salerno che per decenni è stata sorda al grido di dolore e alla richiesta di giustizia della popolazione , finalmente la magistratura ha avviato un percorso trasparente per arrivare ad accertare fino in fondo tutto ciò che si è consumato  in una valle, quella dell'Irno che poteva essere un paradiso ma che grazie alle Pisano è stata ed è un inferno in terra! Pertanto in attesa che si svolgano le indagini esprimiamo piena soddisfazionee la speranza che venga finalmente fuori tutta la verità e finalmente  i nostri morti potranno riposare in pace e i nostri ammalati, ottenere giustizia piena”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Torrione: donna si sente male sulla spiaggia e muore

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Dramma a Casal Velino: anziano esce dal mare e muore sulla spiaggia

  • Covid-19, sono 41 i contagiati a Salerno: terzo caso in poche ore

  • Covid-19: nuovo caso ad Agropoli, altri 2 positivi a Salerno

  • Covid-19: altri 3 contagi in provincia di Salerno, il bilancio dei positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento