rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

"Le Fonderie Pisano vanno chiuse, noi continuiamo a morire": presidio di protesta sotto al Comune

L'iniziativa è stata organizzata dal comitato Salute e Vita e da altre associazioni per manifestare contro l'inquinamento in città

“Stop Fonderie Pisano”, “Presidente De Luca, giù la maschera! Mentre lei parla di sensazioni noi continuiamo ad essere avvelenati, ammalarci e morire!”, “L’inquinamento è un’amara che uccide ma non fa rumore, chi viene colpito è solo con il suo dolore. Chi inquina compie un atto criminale e le istituzioni fanno bla bla bla”. Sono questi alcuni dei cartelli che diversi cittadini hanno mostrato, oggi pomeriggio, sotto ai portici del Comune di Salerno. 

L'appello per la chiusura 

E’ lì, infatti, che il comitato Salute e Vita ed altre associazioni del territorio, movimenti studenteschi e rappresentanti istituzionali, hanno organizzato un sit in per chiedere all’amministrazione comunale un’ordinanza per la chiusura immediata delle Fonderie Pisano, ricordando che “il sindaco di una comunità è il primo responsabile della salute dei suoi cittadini. Non possiamo più aspettare”. I partecipanti hanno portato anche delle candele per ricordare le persone decedute a causa dell’inquinamento ambientale tra la zona di Fratte e della Valle dell’Irno.  

Protesta delle associazioni sotto a Palazzo di Città

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le Fonderie Pisano vanno chiuse, noi continuiamo a morire": presidio di protesta sotto al Comune

SalernoToday è in caricamento