Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Fonderie Pisano, colpo di scena: la Regione sospende l'autorizzazione ambientale

L'assessore comunale all'ambiente Gerardo Calabrese spiega: "La nostra unica preoccupazione è sempre stata la salute. Noi in passato ci siamo costituiti anche parte civile nei procedimenti. Da tempo stiamo lavorando alla delocalizzazione"

Colpo di scena: la Regione Campania ha emanato nei confronti delle Fonderie Pisano di Salerno un provvedimento di sospensione dell’autorizzazione integrata ambientale per 60 giorni, dando anche un termine di 15 giorni alla proprietà dello storico stabilimento di Fratte per potersi conformare ai rilievi avanzati. Il provvedimento nasce sulla base delle risultanze di un’ispezione dell’Arpac, la cui relazione è stata inviata anche al Comune di Salerno. “La nostra unica preoccupazione – ribadisce l’assessore comunale all’Ambiente Gerardo Calabrese – è sempre stata la salute. Noi in passato ci siamo costituiti anche parte civile nei procedimenti. Da tempo, comunque, stiamo lavorando alla delocalizzazione. Il Comune di Salerno già nel gennaio 2007, quando approvammo il Puc, aveva previsto una norma proprio tesa a favorire la delocalizzazione dello stabilimento, riconoscendo un indice di edificabilità più elevato del comparto in cui è inserito” conclude l'esponente della Giunta Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fonderie Pisano, colpo di scena: la Regione sospende l'autorizzazione ambientale
SalernoToday è in caricamento