Fonderie, nuova relazione dell'Arpac: la difesa dei Pisano

I legali Lorenzo Lentini e Guglielmo Scarlato prendono posizione dopo l'ultimo sopralluogo dei tecnici dell'Agenzia Regionale Per La Protezione Ambientale della Campania

Le Fonderie Pisano

“Le Fonderie Pisano tengono a ribadire la piena conformità della propria attività imprenditoriale alle autorizzazioni ambientali, così come già riconosciuto nelle competenti sedi giudiziarie di merito, sia amministrative che penali”. Lo precisano gli avvocati dello storico stabilimento di via Dei Greci, Lorenzo Lentini e Guglielmo Scarlato, a seguito della consegna, da parte degli uffici dell’Arpac, della relazione sull’inquinamento delle Fonderie. Nel corso dell’ultimo sopralluogo le criticità già riscontrate lo scorso novembre non sono del tutto superate: su nove prescrizioni circa l’utilizzo delle Bat, solo in un caso l’Arpac ha trovato la situazione pienamente soddisfacente. In tutti gli altri controlli è emersa l’applicazione soltanto parziale delle migliori tecnologie disponibili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La difesa

I due legali salernitani, in un comunicato ufficiale, ribadiscono “il pieno rispetto delle prescrizioni disposte dalla autorità amministrativa competente verso la quale si riservano di fornire ogni necessario chiarimento non solo sulle riduzioni apportate agli impatti ambientali, come del resto tecnicamente evincibili dai dati ufficiali già pubblici, ma anche sui recenti interventi e sulle procedure attivate per il pieno rispetto delle componenti ambientali,  reiterando l’auspicio che le informazioni e le interpretazioni delle note e dei documenti tecnici – evidentemente complessi – siano valutati consentendo all’azienda di esprimere il proprio contributo in termini di approfondimento e di illustrazione di quanto da essa realizzato. Il tutto, fermo restando le azioni avviate dalla società Fonderie Pisano per la delocalizzazione della attività aziendale al fine di consentire continuità alla forza lavoro” concludono Lentini e Scarlato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento