menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle grandi fontane rotte

Una delle grandi fontane rotte

Fontane rotte, cestini abbandonati e panchine divelte al Parco Mercatello

Passeggiando all'interno della grande area verde della zona orientale di Salerno è possibile constatare alcune zone di degrado che andrebbero riqualificate e messe in sicurezza

E’ il fiore all’occhiello della zona orientale di Salerno. Ma, negli ultimi tempi, versa in condizioni di parziale degrado. Non per la presenza di rifiuti o cose simili, ma – come dimostrano le foto - per la scarsa manutenzione riguardante in particolare la maggioranza delle fontane (piccole e grandi), di diverse panchine divelte ormai da mesi e dei raccoglitori della spazzatura che giacciono abbandonati lungo i vari percorsi interni. Stiamo parlando del Parco del Mercatello, inaugurato il 6 febbraio 1998 alla presenza di Oscar Luigi Scalfaro, allora Presidente della Repubblica. Con i suoi 10 ettari di estensione è uno dei parchi urbani più grandi d'Italia, in relazione al numero dei residenti. Congiunge tre quartieri della città di Salerno: Mariconda, Mercatello e il Quartiere Europa.

Il parco è frequentato quotidianamente da famiglie con bambini, comitive di ragazzi e atleti che usano gli spazi verdi per fare allenamento e i percorsi per praticare jogging. Per questo in tanti sperano che tutte le fontane piccole rotte vengano aggiustate in tempi brevi – tra l’altro stiamo ad agosto e con il caldo la sete aumenta a dismisura –  che quelle di grosse dimensioni siano riattivate oppure sostituite, magari con aree giochi o nuove alberature, e che vi sia una maggiore attenzione per le panchine e i raccoglitori della spazzatura. Un "gioiello" come il Parco del Mercatello va valorizzato e mantenuto nel migliore dei modi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento