rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

Forestali, la denuncia del M5S: "Ferragosto senza soldi per tremila operai"

I consiglieri regionali Cammarano e Saiello: "La Regione non ha destinato alle Comunità Montane ancora nulla. Un dramma diventato una presa in giro"

“Nel 2020 e sul prossimo triennio la Regione Campania non ha appostato soldi per i lavoratori del settore forestale. In cinque anni non è stato stabilizzato nemmeno un lavoratore, come promesso da De Luca nel 2015”. Lo denunciano in una nota congiunta i consiglieri regionali del Movimento 5 stelle Michele Cammarano e Gennaro Saiello, che ricordano: “Promise di trasformare il settore in un’industria, stabilizzando gli operai a tempo determinato e individuando criteri certi per i pagamenti. A fine luglio 2020, ben oltre la metà dell’anno, la Regione non ha destinato alle Comunità Montane ancora nulla. Un dramma diventato una presa in giro”.

La vertenza resta aperta

Il futuro dei lavoratori è tuttora incerto: “Dopo che qualcosa sembrava essersi finalmente mosso, si sono di nuovo fermati i pagamenti. Operatori con contratti a tempo indeterminato, la cui attività è fondamentale per preservare le foreste demaniali ed i vivai regionali, ma che da tre mesi non percepiscono il pagamento dello stipendio e protestano per rivendicare i propri diritti. Per alcuni si registrano ben 19 mensilità arretrate. La dignità delle famiglie degli operai che quotidianamente tutelano e curano il nostro patrimonio naturalistico non possono essere relegate a mera faccenda burocratica da una giunta sorda ai problemi reali” concludono gli esponenti grillini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forestali, la denuncia del M5S: "Ferragosto senza soldi per tremila operai"

SalernoToday è in caricamento