menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forestali, attacco M5S: "De Luca confessa di non aver pagato le Comunità Montane"

"L’ammissione nella nota sul programma di forestazione: mancata liquidazione degli anni 2015, 2016 e 2017”, commentano i consiglieri Cammarano e Saiello


I consiglieri regionali M5S Cammarano e Saiello attaccano il governatore De Luca sulla questione forestali: "Non ha pagato i lavoratori delle Comunità Montane - commentano - L’ammissione nella nota sul programma di forestazione: mancata liquidazione degli anni 2015, 2016 e 2017”.

La protesta


“Dopo quasi cinque anni, assistiamo finalmente al mea culpa e a un’operazione verità della giunta regionale sull’eterna vertenza dei forestali. Anni nei quali De Luca ha puntualmente scaricato sulle Comunità Montane le accuse di ritardi, fino a 10 mesi, nel pagamento degli stipendi. Oggi sappiamo la verità, ovvero che quei soldi la Regione non li ha mai erogati. In un passaggio stringato della nota che annuncia il programma sulla forestazione, De Luca informa tutti noi che sta procedendo alla liquidazione nei confronti degli enti montani per il 2015, il 2016 e il 2017. Dunque, non era vero che quei soldi erano stati già erogati. Dunque, erano false le accuse di De Luca”. Lo denunciano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano e Gennaro Saiello. “La Regione Campania non solo non ha vigilato sulla corretta spesa dei fondi pubblici erogati per pagare spettanze e attrezzature ai forestali – proseguono Cammarano e Saiello - ma in molti casi quei fondi non li ha neppure erogati. La conseguenza è che per anni operatori il cui impegno è fondamentale nell’ambito della prevenzione incendi, sono stati puntualmente costretti a rivendicare i loro stipendi, oltre che a lavorare senza equipaggiamento e attrezzature adeguate. Un atto di irresponsabilità rispetto al quale oggi, con una scarna nota, abbiamo ottenuto la confessione della giunta regionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento