Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Sorpresi a fotografare la scheda col telefonino: denunce a Eboli e Salerno

Il “clic” del telefonino non è passato inosservato agli scrutatori ed ora potrebbe costare caro a due cittadini della provincia di Salerno

Volevano, molto probabilmente, rassicurare il candidato sul proprio voto espresso in cabina. Soltanto che il “clic” del telefonino non è passato inosservato agli scrutatori ed ora potrebbe costare caro a due cittadini della provincia di Salerno. 

I casi

Il primo episodio si è verificato all’interno dell’Istituto Regina Margherita del capoluogo dove, nel pomeriggio di ieri, un elettore è stato sorpreso a fotografare la scheda. Tempestivo l’intervento degli agenti della Questura, presenti già sul posto, per gli adempimenti del caso. L’uomo si sarebbe giustificato sostenendo di voler fare solo un selfie.  Il secondo episodio è avvenuto nella scuola “Vincenzo Giudice” di Eboli, dove il presidente di seggio, dopo aver udito il “clic” scattato da un medico al momento del voto, ha allertato i carabinieri, che hanno subito ascoltato la testimonianza dei presenti. Anche in questo caso l’autore della “leggerezza” è stato identificato e denunciato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a fotografare la scheda col telefonino: denunce a Eboli e Salerno

SalernoToday è in caricamento