menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana ad Amalfi, sopralluogo di Bonavitacola e De Luca Jr: il sindaco chiude le scuole

Il vice presidente della Regione si è recato insieme al direttore della Protezione civile Italo Giulivo e al Genio militare sul luogo in cui alcuni giorni fa si è verificata la frana che ha investito la strada statale 163, raggiungendo il lungomare

Sopralluogo ad Amalfi per il vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, assessore titolare della delega all'Ambiente. Bonavitacola si è recato insieme al direttore generale della Protezione civile regionale Italo Giulivo e al Genio militare sul luogo in cui alcuni giorni fa si è verificata la frana che ha investito la strada statale 163, raggiungendo il lungomare della Marinella. Presente sul posto anche il sindaco Daniele Milano. In una diretta Facebook trasmessa oggi, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha annunciato la convocazione di una riunione al Genio civile di Salerno con il Genio militare per valutare eventuali interventi "di straordinaria urgenza" al fine di ripristinare, anche in via provvisoria, i collegamenti stradali. Attualmente, infatti, la strada statale 163, che collega i comuni della Costiera Amalfitana, è chiusa nel tratto di accesso al centro abitato di Amalfi.

Scuole chiuse

In serata il sindaco Milano ha firmato un'ordinanza che proroga la sospensione delle attività didattiche in presenza, per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, fino a sabato 13 febbraio. La misura si rende necessaria "al fine di ridurre il transito e la circolazione di persone sul territorio - si legge - atteso che sono in corso le operazioni di messa in sicurezza del sito e nelle more di nuove valutazioni da compiersi anche con l'ausilio delle dirigenze delle istituzioni scolastiche presenti sul territorio". 

La visita

Nella nota località turistica della Costiera Amalfitana si è recato anche il deputato del Pd Piero De Luca: “La Costiera è oggi divisa in due, provocando disagi enormi per tutti i cittadini. L’eccezionalità dell’evento impone un grande sforzo istituzionale per la dichiarazione dello stato di emergenza e la previsione di fondi straordinari per la messa in sicurezza del costone franato e l’immediato ripristino della viabilità interrotta. Non possiamo permetterci ritardi nell’avanzamento dei lavori- continua De Luca- che rischierebbero di penalizzare irreparabilmente anche la prossima stagione turistica in questo splendido territorio, patrimonio Unesco, già duramente provato dall’emergenza sanitaria. Per questo-conclude-De Luca- chiederò che si adotti, anche per Amalfi, il cosiddetto Modello Genova, con un Commissario straordinario che intervenga con tempi certi e procedure accelerate. Faremo tutto quanto necessario perché la situazione torni alla normalità nel più breve tempo possibile”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento