menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana Salerno-Vietri, salta il vertice in Prefettura: brutte notizie

Come se non bastasse, chi da Salerno deve raggiungere la Costiera al mattino, continua a pagare regolarmente il pedaggio

Rinviato il vertice per la messa in sicurezza della strada 18 a causa della frana di Vietri. Era programmato per questa mattina in Prefettura, ma non si è tenuto, a causa della mancanza di documentazione relativa ai rilievi del caso, necessari per stilare un cronoprogramma degli interventi. Intanto, lunghe code di auto sulla Salerno-Napoli tra Vietri e Cava de' Tirreni: automobilisti con nervi a fior di pelle.

Come se non bastasse, chi da Salerno deve raggiungere la Costiera al mattino, continua a pagare regolarmente il pedaggio: in tal caso, infatti, non è previsto alcuno sconto. Inoltre, dai rocciatori a lavoro, non giunge nessuna buona notizia: quel tratto del costone è tra i più instabili del nostro territorio ed i tempi per il ripristino di una viabilità sicura potrebbero, inevitabilmente, allungarsi.

Matteo Buono, segretario provinciale della Cisl interviene sui disagi: "I tempi della politica e della burocrazia non sono identici a quelli dei problemi dei cittadini salernitani. E così, a causa di un problema di carattere formale, la programmata riunione in Prefettura a Salerno, per discutere di come affrontare l'emergenza della frana di Vietri sul Mare è andata deserta. Siamo dinanzi ad un vero e proprio paradosso, ma la Cisl di Salerno nelle prossime ore metterà in campo una serie di iniziative di protesta per sollecitare un immediato intervento di parlamentari, uomini di Governo ed amministratori della Provincia riguardo al problema che sta mettendo in ginocchio un'intera economia".

"Il pedaggio gratuito, concesso a singhiozzo, lungo le corsie della Salerno - Napoli - prosegue Buono - è solo un piccolo palliativo ma la malattia è ben più grave. Da giorni ci sono centri della costiera amalfitana completamente isolati, pendolari e studenti vivono giornate di grande disagio, un intero sistema economico si sta bloccando. E la risposta concreta? Una riunione in Prefettura che va deserta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento