Frana sulla statale 163 Amalfatana, riaperto il tratto di Vico Equense

La riapertura è stata effettuata a seguito della comunicazione da parte del Dipartimento Protezione Civile della Regione Campania e del Genio civile della conclusione dei lavori

Riaperta al traffico la strada statale 163 "Amalfitana” nel comune di Vico Equense. Il Genio Civile di Salerno ha concluso i lavori di messa in sicurezza lì dove si era verificata una caduta massi lo scorso 10 febbraio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La riapertura è stata effettuata a seguito della comunicazione da parte del Dipartimento Protezione Civile della Regione Campania e del Genio civile della conclusione dei lavori di prima ispezione, di verifica, pulizia e disgaggio dei massi instabili sul costone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Grande attesa a Fisciano, apre il Parco Commerciale "Le Cinque Porte"

  • Allerta meteo in Campania, i sindaci salernitani chiudono le scuole: ecco i comuni

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento