Frana sulla strada statale 166 degli Alburni: dramma sfiorato

Fortunatamente, al momento della caduta dei massi non vi erano auto in transito: sul posto caschi rossi e Anas

Foto archivio

Dramma sfiorato sulla strada statale 166 degli Alburni: domenica sera, intorno alle 23, in seguito all'ondata di maltempo, dei grossi massi si sono staccati dal costone roccioso che costeggia la statale, nel tratto denominato "Passo della sentinella", tra San Rufo e Corleto Monforte.

Invasa completamente la strada. Fortunatamente, al momento della caduta dei massi non vi erano auto in transito. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli operai dell'Anas che si sono attivati subito per rendere nuovamente la strada percorribile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Restrizioni per le norme anti-Covid: Sal De Riso chiude i battenti, l'annuncio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento