Cronaca Via Oreste di Benedetto

Frana via Croce: pedaggio gratuito, ma la lotta del comitato continua

Il sindaco di Vietri sul Mare, Francesco Benincasa, proporrà anche l'ampliamento della fascia gratuita dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 13:30 alle 15:30

Via Croce

Sarà gratuito il pedaggio dalle ore 7 alle  9 , in ingresso a Cava de' Tirreni sull'A3: ad annunciarlo l'onorevole Tino Iannuzzi. Lunedì mattina, inoltre, il sindaco di Vietri sul Mare, Francesco Benincasa, proporrà l'ampliamento della fascia gratuita dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 13:30 alle 15:30, per tutti coloro che ritornano a Vietri sul Mare.

Un sospiro di sollievo, grazie all'impegno dell'amministrazione comunale vietrese, dunque, per gli automobilisti per i quali le rassicuranti notizie non sono finite. Sempre da lunedì mattina, infatti, la linea 68 del Cstp allungherà la sue corse fino all'area interessata dalla frana, all'altezza del distributore di benzina Total, al fine di agevolare i collegamenti dei cittadini di Vietri sul Mare con il capoluogo.

Sempre l'amministrazione comunale ha istituito già dall'inizio della settimana, delle navette gratuite con partenza da piazza Matteotti ed arrivo alla stazione ferroviaria di Vietri sul Mare, con partenze alle ore 7:50 e alle ore 8:50. "Il mio ringraziamento va all'onorevole Tino Iannuzzi per l'interessamento e al Prefetto di Salerno per questi primi risultati raggiunti", ha detto Benincasa.

Intanto, anche il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, su Lira Tv, ha speso parole sui disagi legati alla frana: "E' una situazione assurda, i lavori di ripristino in queste situazioni vanno fatti anche di notte: il Comune è disponibile a contribuire per eliminare il pedaggio autostradale". Questa mattina, prima delle attese notizie da parte dell'amministrazione comunale di Vietri sul Mare, tra l'altro, il comitato spontaneo "No Fran" ha sensibilizzato la cittadinanza distribuendo dei volantini davanti al Casello dell' Autostrada cavese.

A divulgare il testo del volantino, tramite Facebook, Nicola Campanile del comitato: "Abbiamo il dovere di pubblicare il volantino distribuito stamane - ha scritto -  Grazie ai cittadini che hanno alzato la voce insieme a noi, adesso cominciamo e registrare un po' di gente che poteva e che doveva svegliarsi prima e non lo ha fatto".

"Non è un Paese civile quello che a seguito di una calamità naturale impone ai cittadini il pagamento del pedaggio autostradale anche in casi di grossa emergenza come questo, senza un sistema viario alternativo, costituendo seri pericoli per la sicurezza, arrecando enormi disagi alla vivibilità.
Non è un Paese civile quello in cui coloro i quali dovevano capire non hanno capito che questa era una emergenza e come tale andava gestita".
Così si legge dal volantino che lancia anche un appello al Prefetto di Salerno, ai sindaci di Cava, di Vietri, della Costiera Amalfitana, e di Salerno, all’amministrazione provinciale, ai parlamentari regionali e nazionali, alle organizzazioni di categoria, "per sostenere con forza la eliminazione totale del pedaggio autostradale nella tratta Cava-Salerno e Salerno-Cava, nelle more del completamento urgente dei lavori, fino al ripristino della viabilità ordinaria", concludono dal Comitato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana via Croce: pedaggio gratuito, ma la lotta del comitato continua

SalernoToday è in caricamento