La Frecciarossa Salerno-Roma delle 5.15 sarà riattivata: le reazioni

A sollevare il caso, facendosi portavoce di numerosi pendolari, era stato il senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone. Oggi il Movimento Cinque Stelle rivendica la mediazione con i vertici con le Ferrovie dello Stato

Sarà ripristinato il Frecciarossa 9608 in partenza alle 5.15 da Salerno e diretto a Roma Termini. Il treno dei pendolari che nella rimodulazione era saltato ed ora, fanno sapere da Ferrovie dello Stato, sarà reinserito nelle prossime ore nel sistema di vendita. A sollevare il caso, facendosi portavoce di numerosi pendolari, era stato il senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone che, al riguardo, ha anche presentato un’interrogazione parlamentare al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli. 

Le rassicurazioni

Sulla questione intervengono gli esponenti del Movimento Cinque Stelle. La deputata Virginia Villani e il consigliere regionale Michele Cammarano dichiarano: “Abbiamo impedito la soppressione. La corsa delle 5.20 non sarà tagliata. Una vittoria per tutti i pendolari salernitani" “Qualche  ora fa, insieme al consigliere Cammarano, sollecitati da numerosi cittadini preoccupati, abbiamo contattato l’azienda Trenitalia chiedendo spiegazioni in merito alla presunta soppressione del treno Frecciarossa  Salerno - Roma delle 5.15. Considerato che tale mezzo è di fondamentale importanza per  decine e decine di insegnanti e impiegati che lavorano nella Capitale e che usufruiscono di  questo servizio per raggiungere i luoghi di lavoro in perfetto orario, era doveroso chiarire la problematica. Sicuramente, a causa della ridotta mobilità dei viaggiatori, l’azienda sarà costretta a rimodulare l’offerta e il servizio, tuttavia abbiamo avuto forti  rassicurazioni sul fatto che il treno Frecciarossa  Salerno - Roma delle 5:15 non sarà soppresso e sarà sicuramente tutelata la fascia di trasporto per i pendolari” dichiara Villani. “Dal management di Trenitalia – racconta Cammarano - abbiamo ricevuto immediate rassicurazioni, oltre all'impegno di risolvere i problemi tecnici senza eccessive modifiche sulla griglia degli orari. Siamo contenti di poter dare un'importante garanzia a centinaia di cittadini della Provincia di Salerno. Con una efficace e proficua collaborazione, per cui ringraziamo Trenitalia, siamo riusciti ad evitare anche importanti ripercussioni su tutto il trasporto Regionale”.    

Il sindacato 

Soddisfazione arriva anche dalla Filt Cgil di Salerno che si era schierata contro il taglio della corsa: “La soppressione avrebbe inevitabilmente comportato enormi disagi all’intero traffico regionale, mettendo in difficoltà centinaia di lavoratori della provincia di Salerno che ogni giorno si recano fuori regione per motivi di lavoro. La mobilitazione avviata da questa Organizzazione Sindacale non si è mai fermata, e anche in questa occasione ha avuto un riscontro tangibile nel risultato auspicato e ottenuto a tutela degli utenti e dei lavoratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

Torna su
SalernoToday è in caricamento